Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Aumentano in Calabria gli sbarchi di migranti

La Sicilia in testa alle Regioni con maggior indice di accoglimento. Vistosa anche la percentuale in Calabria.
815 0

Questa volta approdano a Vibo Valentia circa 850 migranti di diverse nazionalità, che fuggono dalle estreme condizioni di rischiosità vigente nei loro rispettivi Paesi per malattie, guerre, carenze di alimentari e di medicinali.

Ma altri e ben più copiosi sbarchi si stanno verificando, o sono stati preannunciati, tra Calabria e Sicilia e a pochi giorni di distanza dall’ennesima notizia tragica sulla morte di 130 migranti passeggeri delle due navi che si sono capovolte a tre miglia dalla costa libica.

L’Italia registra l’anno dei record degli arrivi via mare (finora sono sbarcati in Italia oltre 130mila persone).

Si registra anche il picco delle presenze di persone nelle strutture di accoglienza nazionali: 61.536 ad oggi, secondo gli ultimi dati del Viminale. Se si calcola che le spese per vitto ed alloggio di ciascun migrante ammontano in media a 30-32 euro al giorno, il costo complessivo degli stranieri al momento accolti si aggira sui 2 milioni di euro al giorni.

Dall’inizio dell’anno e fino ai primi di ottobre risultano essere arrivati in Italia ben 61.536 migranti.

E’ la Sicilia, con 14.719 migranti accolti, a sopportare il maggior peso dell’ondata migratoria: si tratta di un quarto del totale nazionale. Segue il Lazio con 7.822 (13%), la Puglia con 6.004 (10%), la Lombardia con 5.653 (9%), la Calabria con 4.558 (7%).

Per quanto concerne l’ultimo sbarco, quello al porto di Vibo, da sottolineare che è il secondo dopo quello del 15 settembre scorso quando una nave mercantile aveva trasportato 507 migranti provenienti dalla Libia.