Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Buoni mensa, Gianturco: “Carissimo dietrofront che pagheranno i cittadini”

571 0

– “Ancora tante bugie e poca chiarezza da parte dell’amministrazione comunale in merito alla questione legata ai buoni mensa scolastici. Un vero e proprio travaglio che va avanti da mesi e che getta le famiglie lametine nella confusione e nel disagio”. Sono queste le dure parole del consigliere comunale di Sovranità – Prima gli Italiani, Mimmo Gianturco.

“Lo scorso mese – afferma Gianturco – a seguito della nostra dura contestazione sull’aumento delle tariffe della mensa scolastica, l’amministrazione guidata da Paolo Mascaro ha dichiarato che a partire dal 19 di ottobre sarebbe stata introdotta una carta ricaricabile sulla quale poter accreditare i pasti utilizzabili dagli studenti. A oggi questo servizio non è stato attivato ma intanto nei vari istituti scolastici il servizio mensa è iniziato”.

“Oggi invece si scopre – continua il leader di Sovranità – che si rinuncia al servizio digitale e si tornerà al vecchio sistema cartaceo. Così facendo le famiglie lametine saranno costrette a pagare più mensilità tutte d’un colpo, con gravi conseguenze economiche per quei genitori con 2, 3 o più figli. Questo conferma che non c’è poi così tanta discontinuità tra la precedente e la nuova amministrazione che promette un cambiamento totale e poi invece applica una gestione superficiale”.

“Si tratta di un dietrofront che dimostra l’incompetenza politica e gestionale di quest’ amministrazione comunale – conclude il consigliere Gianturco – e ritengo che per la giunta Mascaro sia arrivato il momento di rendere conto ai cittadini del loro operato, mettendo in atto un’adeguata soluzione al problema. Non possiamo accettare che a pagare le conseguenze di una cattiva programmazione siano sempre e comunque le famiglie lametine”.

Mimmo Gianturco Consigliere Comunale