Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Calabria: Sin di Crotone, D’Ippolito (M5S) si congratula per l’imminente nomina del commissario, il generale Vadalà

389 0
Calabria: Sin di Crotone, D’Ippolito (M5S) si congratula per l’imminente nomina del commissario, il generale Vadalà

«Accolgo con favore l’individuazione del generale Giuseppe Vadalà quale Commissario straordinario per il Sin di Crotone. Si tratta di un’ottima scelta del ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, che per questo delicato incarico si è orientato su Vadalà in virtù del grande lavoro che questi ha svolto nelle vesti di Commissario di governo per la bonifica dei siti inquinati». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Giuseppe d’Ippolito, della commissione Ambiente, che aggiunge: «Il generale Vadalà, guidando per due anni e mezzo la struttura di missione affidatagli, ha consentito la restituzione di 42 siti ai territori. Su 81 discariche consegnategli, più della metà sono stati portate fuori dalla procedura di infrazione. L’Italia ha dunque risparmiato oltre trenta milioni negli ultimi due anni. La task force, composta da Carabinieri e insediata presso il Comando unità forestale e agroalimentare, insieme con il gruppo di lavoro creato al ministero dell’Ambiente ha lavorato a tamburo battente e con determinazione. In due anni e mezzo di lavoro la regione che ha fatto registrare il maggior numero di interventi è l’Abruzzo (11 siti), seguita da Campania e Calabria (8 siti)». «La task force – sottolinea il deputato del Movimento 5 Stelle – ha operato in piena sinergia per restituire porzioni di territorio ai cittadini, liberandole dall’inquinamento e rendendole più belle e funzionali. Nel contempo sono stati assicurati gli indispensabili livelli di legalità delle gare e la regolarità degli iter amministrativi di tutela, tramite protocolli siglati con il ministero dell’Interno e con la Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo». «Il ministro Costa – conclude D’Ippolito – ha saputo imprimere una marcia decisiva, nella direzione dell’effettiva tutela dell’ambiente come bene comune. L’imminente nomina del generale Vadalà per il Sin di Crotone conferma la visione del ministro, che dall’inizio del proprio mandato ha imboccato una strada virtuosa».