Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Ciconte: “Salvaguardare, promuovere e valorizzare il patrimonio e le risorse agro-tessili”

,
215 0

Salvaguardare, promuovere e valorizzare il patrimonio e le risorse agro-tessili calabresi. Sono queste le linee guida della proposta di legge regionale presentata dal Centro ricerca arte tessile, presieduto da Maria De Stefano.

Quest’ultima, da anni impiegata in prima persona per la tutela dell’arte serica e tessile, ha deciso di portare la sua passione in politica, in occasione delle elezioni amministrative. De Stefano, infatti, ha accettato la candidatura nelle file di “Salviamo Catanzaro”, in corsa con il centrosinistra guidato da Vincenzo Antonio Ciconte.

La candidata, che negli anni è stata la promotrice dell’approccio tessile nelle scuole Patari-Rodari e Chimirri, ha rimarcato la fiducia e la serietà di Ciconte, il quale «insieme ai consiglieri regionali Mauro D’Acri e Giuseppe Aieta si sono impegnati ad accelerare l’iter legislativo della proposta». Dato che, sostiene De Stefano, essendo stata presentata nel 2010, la legge era stata vittima di “incredibile lentezza”. Ora, invece, verrà discussa in Consiglio regionale a metà giugno.

E ancora: «Ciconte ha dimostrato una spiccata sensibilità nei confronti della valorizzazione dell’arte tessile e serica. Abbiamo già discusso dell’importanza dell’arte, e il nostro candidato a sindaco ha dimostrato la massima disponibilità a rafforzare il ruolo che può assumere l’arte nel tessuto sociale ed economico del capoluogo e del comprensorio: perché la concertazione con il territorio deve essere un punto di forza imprescindibile».

Nel merito, «i riflessi attesi dall’attuazione della legge non investono solo la sfera strettamente agricola, ma si irradiano in diversi ambiti, quale volano per lo sviluppo e il rilancio delle economie locali, attraverso la promozione del manifatturiero e del turismo nonché di altri ambiti profit e no profit con positive ricadute in termini di sviluppo e benessere sociale e di miglioramento della qualità della vita delle comunità, intese come un unico Eco Sistema complesso

«Il settore agro-tessile – spiega De Stefano ha una radicata valenza identitaria, esplicitata dalle sue implicazioni storico-culturali le quali investono tutti i prodotti e sottoprodotti e l’offerta di servizi ad esso connessi, contribuendo al raggiungimento di livelli inestimabili di valore aggiunto».