Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Comune di Girifalco: via libera all’assestamento di bilancio

Sprar: tutto l’iter illustrato in aula dal sindaco Cristofaro
532 0

Via libera del Consiglio comunale all’assestamento di bilancio. La seduta inizia con la richiesta del consigliere Luigi Stranieri di discutere con sindaco e capigruppo i punti 4 e 5 (Costituzione Centrale Unica di Committenza in forma associata con il Comune di Caraffa e proposta della giunta per la modifica del vigente regolamento per l’acquisizione di beni e servizi). Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, l’aula accorda la richiesta del consigliere Stranieri e sospende per pochi minuti i lavori. La seduta riprende con la nomina della commissione dei giudici popolari. Il sindaco entra di diritto nell’organismo. L’esito del voto conferisce 7 voti a Concetta Piccione e 3 a Teresa Signorello. Un rappresentante per maggioranza e uno per opposizione. Il consigliere Filippo De Stefani relaziona sulla terza pratica all’ordine del giorno: la variazione al Piano triennale delle opere pubbliche. Interviene il consigliere Teresa Signorello. Si passa al quarto punto: la costituzione della Centrale Unica di Committenza in forma associata con il Comune di Caraffa. Relaziona il sindaco Pietrantonio Cristofaro. La convenzione, composta da 15 articoli, avrà durata pari ad un anno ed avrà come figura responsabile l’architetto Vito Migliazza. “Abbiamo scelto questo professionista – afferma il sindaco – perché si tratta di un laureato e per via delle condizioni di affanno in cui versa, attualmente, l’ufficio tecnico del comune di Girifalco”. Interviene il capogruppo dei Cittadini Liberi e Attivi per Girifalco, Luigi Antonio Stranieri. Il consigliere lamenta di aver appreso in ritardo dell’operazione avviata dal Comune. Il capogruppo chiede, quindi, il rinvio del punto all’ordine del giorno in altra seduta in modo da approfondire la pratica. Prende la parola il capogruppo Democratici per Girifalco, Mario Deonofrio. Il consigliere riprende la richiesta di Stranieri. Interviene il sindaco, Pietrantonio Cristofaro. Il primo cittadino spiega cosa è la Centrale Unica di Committenza. Ne sottolinea le funzioni. E ne ribadisce le modalità. Deonofrio riprende le parola. Interviene, poi, il consigliere Teresa Signorello. “I capigruppo di minoranza esistono e fino a quando esistono devono essere ascoltati” – sottolinea. E quando il consigliere Teresa Signorello parla del Monte Covello Summer Festival, il delegato agli Eventi, Domenico Iapello, prende la parola per spiegare l’iter relativo alle manifestazioni proposte dalle associazioni. Prende, dunque, la parola il vicesindaco Maurizio Siniscalco. Riprendono la parola Stranieri e Deonofrio. La proposta del capogruppo dei Cittadini liberi e Attivi viene messa ai voti. Non passando tale proposta, si passa ai voti della pratica approvata con 8 voti favorevoli e tre contrari. Il consigliere Stranieri legge un documento a nome dell’intera minoranza. “Abbiamo riscontrato – dice – che la dialettica è venuta meno. Siamo in un regime totalitario o in una democrazia elettiva?”. Il consigliere Filippo De Stefani relaziona sul quinto punto: la proposta della giunta per la modifica del vigente regolamento per l’acquisizione di beni e servizi. Intervengono Stranieri e Deonofrio. Prendono la parola sia il sindaco che il vicesindaco. Il consigliere d’opposizione Teresa Signorello parla dello Sprar. E si parla del bando per i rifiuti. Replica il sindaco: “Rispetto allo Sprar, il geometra Signorelli ha fatto un attestato dicendo che l’immobile è stato costruito nel 1967. L’immobile, in realtà, ha iniziato la sua attività nel 1970. La normativa vigente all’epoca risaliva al 1939. L’attuale regime ha un distinguo a seconda se l’attività è entrata a regime prima della 1086 del ’71. Ciò vuol dire che le opere avviate prima del 1971 non necessitano del collaudo ma di una conformità. Agli atti esiste un certificato, rilasciato dal progettista Mario Venditti, dove si parla, tra le altre cose, anche di conformità. Questo costituisce motivo legittimo a superare il certificato di idoneità statica. Cosa comporta questo? Che l’attestazione del geometra è del tutto superflua. Attento ai problemi della cittadinanza il consigliere Deonofrio ha fatto formale denuncia (cosa che noi abbiamo saputo dal giornale). La fondazione “Città Solidale” ha elaborato questa verifica”. Il dibattito prosegue con il botta e risposta tra maggioranza ed opposizione. La pratica viene posta ai voti: passa con 8 sì. Il consigliere comunale Concetta Piccione relaziona sulle ratifiche delle delibere di giunta comunale n.74 e n. 83. Approvate entrambe le ratifiche si passa alla discussione sull’assestamento generale di bilancio. Relaziona sempre il consigliere Concetta Piccione. Il consigliere Signorello chiede lumi sul punto relativo alle Guardie Ecozofile. Replica il vicesindaco Maurizio Siniscalco: “Il costo è contenuto rispetto al servizio che potranno rendere. Si tratta di una convenzione siglata per stringere una collaborazione a salvaguardia del territorio per la prevenzione e la repressione di illeciti ambientali”. Si passa all’ultimo punto all’ordine del giorno. Il consigliere comunale Elisabetta Ferraina illustra il bando per gli interventi di riqualificazione culturale e sociale nelle aree degradate con riferimento alla Casa delle Culture. Interviene il consigliere Luigi Stranieri. Il capogruppo chiede lumi sul progetto preliminare.  Prende la parola Mario Deonofrio. Si passa ai voti: unanimità.