Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Cosenza: alla ricerca del tesoro di Alarico, il vulcanico re dei Visigoti

Se venisse portato alla luce, sarebbe un toccasana anche per il settore turistico di Cosenza e della Calabria
2.66K 0
Cosenza: alla ricerca del tesoro di Alarico, il vulcanico re dei Visigoti

Quanta parte di storia e quant’altra di mito si intercalano nelle vicende che legano Cosenza ed il tesoro di Alarico, il vulcanico re dei Visigoti?

Alarico

Re Alarico: nella sua tomba la preziosissima lampada?

Il mistero si intreccia e si propaga lungo i secoli, ma di tanto in tanto esso viene revocato per essere studiato più a fondo e fatto conoscere più ampiamente perché, ovviamente, tale intreccio potrebbe rappresentare un patrimonio di larghe portate non solo per Cosenza, bensì per tutta la Calabria, soprattutto per capire o scoprire se il magnifico tesoro sepolto insieme ad Alarico giaccia veramente in qualche punto lungo il corso del Busento.

Per mantenere viva questa pagina di storia, ogni anno – il 22 dicembre – si svolge nel capoluogo cosentino una significativa manifestazione, nota come “Festa delle Luci” : un segno di apertura testimoniato anche dalle luminarie che, in via Arabia, rappresentano la Menorah, la lampada ad olio a sette bracci che nell’antichità veniva accesa all’interno del Tempio di Gerusalemme, e che – secondo alcune testimonianze- potrebbe far parte del tesoro di Alarico.

E di tanto se n’è discusso in un importante convegno , con giornalisti esperti e studiosi, nel corso del quale i relatori hanno a lungo discusso delle possibilità che la Menorah possa far effettivamente parte del bottino che Alarico portò con se dopo il Sacco di Roma, e delle tracce, seppure labili, che testimoniano la presenza della tomba da qualche parte nel territorio cosentino.

Tra mito e leggenda, suggestione e documenti storici, la strada che porta al tesoro di Alarico sembra ancora tutta da tracciare.

Resta il fascino della leggenda e, come ha dichiarato il sindaco Occhiuto

anche solo l’ombra del tesoro potrebbe trasformarsi in una ricchezza turistica per la città di Cosenza e per l’intero territorio provinciale”.

Noi aggiungiamo: anche per tutta la Calabria.