Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Da Gizzeria a Falerna il mare non è inquinato

L’assicurazione è stata data dal Sindaco di Gizzeria, Pietro Raso
3.29K 4

La notizia data in un giorno di piena estate, e che è destinata a smontare parecchie tesi o, meglio, molte preoccupazioni sull’inquinamento del mare nella maggior parte della Regione, si presenta come un vero e proprio dono indirizzato ai bagnanti ed ai turisti.

Almeno relativamente al tratto di mare che da Lamezia arriva a dopo Falerna, non ci sono elementi validi perché lo si possa considerare inquinato.

Parole ed assicurazioni date dal Sindaco di Gizzeria, Pietro Raso, in questa breve ma importante intervista, fatta apposta per dire una buona volta per sempre qual è la precisa realtà dei fatti.

Mare inquinato si, mare inquinato no. Le indicazioni vanno però in quest’ultima direzione. E la gente è sconfortata, delusa, ormai rassegnata. Uno che ha la situazione sotto osservazione è il primo cittadino di uno dei Comuni direttamente interessati (Gizzeria), in quanto il suo territorio si allarga fino a giù, fino alla fascia costiera di questo lembo di mar Tirreno meridionale. Come vanno le cose, Sindaco?
Credo che noi ci dobbiamo basare, se vogliamo essere credibili, su dati scientifici che sono sia quelli dell’Arpacal (Regione Calabria), sia quelli da parte di Goletta Verde; dati che sono molto seri in quanto sono sviluppati da una parte di ambientalisti; quindi, non dal rappresentante di un Comune, o di un politico che per i loro fini spesso vanno a raccontare il contrario. Goletta Verde ha fatto delle analisi su tutte le spiagge della Regione Calabria. Se voi andate a visitare il sito di Goletta Verde o di Legambiente, troverete che c’è una cartina della Calabria con tutti i punti di prelievo. Se andiamo nel Comune di Gizzeria ( e anche qui Goletta Verde ha fatto un punto di prelievo proprio di fronte ai laghi “La Vota”, sia l’anno scorso che quest’anno), risulta che in tutti i casi le analisi sono risultate positive. Quindi, i valori sono assolutamente nella norma, a differenza – ad esempio – di Pizzo, di Catanzaro Lido, di Diamante, di Paola e di altre zone della Calabria. Il fatto vero è che questa notizia, (ed è questo il mio rammarico e che ho cercato di chiarire) non viene pubblicata sui giornali, diversamente per come avviene nel caso in cui la notizia è negativa, così come alcune volte vedo che ci sono delle foto che ritraggono delle buste di plastica o altri rifiuti che galleggiano. Allora, io sono sicuro che i Comuni di Gizzeria, Falerna e Lamezia non scaricano niente a mare, anche perché c’è la presenza di un grosso impianto per il quale paghiamo 90 mila euro per fare la depurazione. Quindi, non avrebbe senso scaricare a mare dei rifiuti quando il Comune è dotato di un impianto efficientissimo, che porta tutto nel depuratore di Lamezia e che, a sua volta, funziona benissimo. Per concludere, allora: non c’è un carico inquinante, anche se a volte – e qui sono d’accordo con quanti criticano – si notano delle buste; ma sono le correnti del mare che, purtroppo, ce le portano da noi. Però si tratta di rifiuti che magari provengono da quasi 100 chilometri e quando arrivano, quindi, da noi sembrano un carico inquinante.

Invito quindi tutti i cittadini a stare tranquilli perché le acque del mare di Gizzeria sono pulite, non sono inquinanti.

Sindaco: siamo al 5 agosto e sotto tale data lei ci ha fatto dono di una notizia bellissima, ci ha dato un’assicurazione da tanto tempo attesa.
Le analisi di Goletta Verde, ripeto, sono state fatte verso la fine di luglio. Invito ad andare a consultare il sito di Goletta Verde e qui vedete pure le analisi fatte con i dati riscontrati.

Decisamente è una notizia che ci conforta e che ci fa sperare in un terminal d’estate pienamente soddisfacente, anche in proiezioni dell’economia da turismo che risulta (questa si) da profondo rosso, ma il Sindaco Raso ha inquadrato anche un altro aspetto che è prettamente sociale. Dobbiamo riconoscere che è ormai atavica abitudine di quasi tutti noi a pubblicare ed a rendere noto tutto ciò che è “schifezza”: chiamiamola cronaca nera, chiamiamola come vogliamo, ma le cose stanno proprio così.

Le cose belle, le belle iniziative, i tanti sforzi per migliorare lo stato delle cose vengono sempre cestinate.
Per noi la notizia dataci dal Sindaco Raso deve avere la precedenza su tutte le altre!