Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

“Dalla Cina con amore” …per le monete di uno e due euro

Scoperto un traffico in grado di importare monete false da uno e due euro ed era pronta a mettere in circolazione nei giorni dello shopping natalizio più di 300.000 pezzi, per un valore totale di oltre mezzo milione di euro.
922 0

Bloccati giusto in tempo, prima dell’arrivo delle festività natalizie, quando lo scambio delle monete di 1 e 2 euro è molto più consistente e grazie al quale avrebbero potuto fruttare qualcosa come oltre mezzo milione di euro.

E’ stata sgominata così, da parte dei carabinieri della Compagnia di Palermo (piazza Verdi) e della Sezione operativa del Comando Antifalsificazione monetaria di Roma, una organizzazione in grado di importare monete false da uno e due euro ed era pronta a mettere in circolazione nei giorni dello shopping natalizio più di 300.000 pezzi, per un valore totale di oltre mezzo milione di euro.

Nei confronti degli appartenenti a tale organizzazione, è stato eseguito un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura di Palermo, nei confronti di 12 persone accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla falsificazione, introduzione nello stato e spendita di monete falsificate.

L’operazione, che i carabinieri hanno chiamato “Shanghai money” si e’ articolata tra le province di Palermo, Napoli, Salerno e Cosenza dove operava il gruppo criminale che si occupava dell’approvvigionamento e della distribuzione di monete contraffatte ‘made in China’.

I falsari erano molto abili: secondo gli investigatori erano di altissima qualità le monete che arrivavano in Italia dalla Repubblica popolare cinese.

Nell’ambito dell’indagine è stato eseguito il più importante recupero di monete false dall’introduzione dell’euro, con il sequestro di un container imbottito con 306.000 monete da uno e due euro, per un importo pari a 556.000 euro.