Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

È arrivata la tua ora….forse

,
729 0

Era il 31 dicembre del 2012 quando l’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme, viste le condizioni di vetustà, fatiscenza e pericolosità, adottava la determina n.426 con la quale prendeva atto della necessità di provvedere alla demolizione del portale esistente nel cimitero di Nicastro. Un anno dopo, il 30 dicembre 2013, con la determina n.219 si dava mandato agli uffici competenti di provvedere ad esperire tutti gli adempimenti consequenziali, ed in particolare procedere alla elaborazione degli atti tecnici per all’affidamento dei lavori attraverso procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara.

Il 30 giugno del 2014, un anno e mezzo dopo dalla prima presa di coscienza del problema, con determina n. 130 si provvede ad approvare la perizia redatta dall’ ufficio ed il relativo quadro economico, ovvero per lavori 21.256,00, per oneri sicurezza straord 1.000,00 (sommano 22.256,00) , per somme a disposizione dell’Amministrazione 7.244,00. Per un importo complessivo  di 29.500,00. Dato, inoltre, il mandato all’ ufficio affinché si avvii la procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara. Nel frattempo che la burocrazia fa il suo lungo corso evidenziamo quello che paradossalmente è scritto anche nell’ultima determina

Allo stato il portale si presenta degradato ed ammalorato in tutte le sue parti, tale da essere considerato pericolante per la pubblica e privata incolumità e che pertanto l’ area interessata è stata interdetta al pubblico. Qualunque indugio comporta l’ aggravarsi della situazione, creando inoltre gravi disagi ai cittadini che quotidianamente frequentano il cimitero