Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Fondazione Terina: calpestata la dignità umana di donne e uomini, lavoratrici e lavoratori

La nota di “ Ideeinmovimento” che solidarizza con i dipendenti della Fondazione
526 0
Fondazione Terina: calpestata la dignità umana di donne e uomini, lavoratrici e lavoratori

(Foto Mario Tosti: l’incontro di oggi alla Regione su Terina )

Il tempo dell’ipocrisia è finito e con esso è giunta al termine la pazienza dei dipendenti della Fondazione Terina. Ideeinmovimento si schiera al loro fianco, al fianco di lavoratori disillusi e amareggiati da una politica farlocca e cialtrona che non è mai stata in grado di gestire fenomeni complessi e trovare soluzioni adeguate.

Con l’ennesimo rinvio e il mancato riconoscimento delle spettanti mensilità, si calpesta la dignità umana di donne e uomini, lavoratrici e lavoratori, che hanno prestato la loro professionalità alla Regione Calabria.

La politica dei commissariamenti, delle “figure salvifiche” calate dall’alto, delle promesse senza seguito, ha ormai compiuto il suo tempo. C’è bisogno di credibilità, di senso delle istituzioni e di una strategia di più ampio respiro che metta al centro dell’azione il lavoro e le professionalità che in questi anni sono state formate.

La Fondazione Mediterranea Terina nasce con un obiettivo chiaro: fare ricerca in campo agroalimentare e promuovere la Calabria; il raggiungimento di questo obiettivo può essere, in questa economia malmessa e malsana, la vera occasione per creare opportunità di crescita e sviluppo nella nostra regione. Allora ripartiamo da qui! dalle reali potenzialità dei territori calabresi e dalla valorizzazione delle persone che in questi anni si sono spese per creare un polo di sviluppo innovativo ed avanzato.

Chiediamo al Sindaco di Lamezia Terme di farsi promotore di un confronto serio e costruttivo per salvaguardare il lavoro e ripensare l’intera strategia dell’area. Ideeinmovimento è al servizio dell’intero territorio lametino.

 

Il coordinatore

Nicola Mazzocca