Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Giampà: con tutto il nostro entusiasmo

Primi due giorni di inizio preparazione, le prime interviste
693 0

Dicono che sia lui il nuovo vice capitano della Vigor Lamezia nella nuova stagione agonistica.  Chiesto esplicitamente, lui glissa abilmente la domanda. Domenico Giampà, nuovo anno con i biancoverdi lametini, lui che da Lamezia è ad un tiro di schioppo, sarà effettivamente lui il vice di Filippo Gattari, al posto di Benny Mangiapane, che evidentemente non ha trovato ancora l’accordo per rendersi ancora utile alla causa della Vigor Lamezia.

Giampà, allora, si presenta al primo incontro con gli operatori della stampa, dimostrando una voglia incredibile di ritornare sui rettangoli di gioco per dimostrare la sua freschezza e la sua classe.

Giampà, che squadra vigorina ti aspetti, essendo stata per buona parte rinnovata?
La nostra forza quest’anno deve essere l’entusiasmo. Parecchi di noi disputeranno per la prima volta questo campionato, campionato lungo che è diventato di tipo serie A e serie B, con 38 partite da disputare. Quindi si potrebbe giocare anche con turni di mercoledì e domenica. Noi dobbiamo avere il nostro entusiasmo, la voglia di lavorare e adesso di voglia ce n’e’ tanta, anche perché è oltretutto da quasi due mesi che siamo fermi. Dobbiamo allora appropriarci dei giusti carichi di lavoro, ma sappiamo che la voglia di ricominciare c’è tutta, sappiamo che siamo la matricola di questo campionato.

Certe volte, quando ci sono le squadre giovani, dicono che in mancanza di certi obiettivi le tensioni si fanno più forti. Però se un giocatore vuole arrivare alla serie A, un minimo di obiettivi, di tensioni, li deve avere. Ogni partita deve essere una vera battaglia, sappiamo che dobbiamo correre più dell’avversario e cercheremo di mettere in difficoltà chiunque.

Potrebbe essere questa la giusta mentalità, non ti sembra?
Mentalmente si può essere più tranquilli, anche perché l’anno scorso è stato un campionato, secondo me, sbagliato, nel senso che le prime otto salivano, e le altre scendevano in serie D. Ed hanno falsato anche la C1 l’anno scorso. Quindi, in ogni partita ti devi giocare la vita.

Allora, chiudo col chiederti quali sono le tue aspettative.
La mia aspettative è che da oggi debbo cominciare a correre, e correre più dei ragazzini. Per me, tutti i giocatori che sono arrivati sono tra i più forti e nutriamo fiducia in loro. Tutti dobbiamo fare la nostra parte, sapendo che la strada è lunga,  irta di difficoltà.