Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il Piano di Sviluppo Rurale è uno strumento ambizioso per la creazione di nuove opportunità lavorative, in particolare per i giovani.

". Lo ha affermato il Vice Presidente del Consiglio regionale Francesco D'Agostino a margine della presentazione del nuovo Psr 2014/2020, questa mattina a Catanzaro.
495 0

“Sull’agricoltura stiamo investendo in modo importante e concreto,  e continueremo a farlo anche in futuro,  perché il progetto per questo comparto è parte consistente e qualificante del percorso avviato dall’Amministrazione regionale per il rilancio della Calabria”. Lo ha affermato il Vice Presidente del Consiglio regionale Francesco D’Agostino a margine della presentazione del nuovo Psr  2014/2020, questa mattina a Catanzaro.   “Questo Piano di Sviluppo Rurale, che ha visto impegnati anzi tutto il Presidente Mario Oliverio ed il consigliere delegato Mauro D’Acri  – ha proseguito D’Agostino – è senza dubbio  uno strumento ambizioso, partecipato in tutte le fasi della sua redazione, articolato in azioni che mirano all’innovazione del settore, all’aggregazione, al potenziamento delle filiere produttive e alla creazione di nuove opportunità lavorative, in particolare per i giovani. Inoltre, nel documento risulta evidente l’attenzione per quelle aree interne svantaggiate che, d’ora in poi,  dovranno diventare risorsa aggiuntiva per la crescita complessiva.  L’obiettivo finale – ha sottolineato il Vice Presidente del Consiglio regionale – guarda ad una agricoltura calabrese moderna e capace di confrontarsi alla pari con i mercati nazionali e internazionali. Le potenzialità ci sono tutte”.
Per Francesco D’Agostino: “la presenza del ministro Maurizio Martina all’evento di presentazione del nuovo Psr  è   un ulteriore segnale d’attenzione del Governo verso la Calabria. Segnale che, insieme agli altri, non va sottovalutato, perché frutto di una rinnovata credibilità della nostra Regione in ambito nazionale ed europeo. Credo che al Presidente Mario Oliverio, al consigliere Mauro D’Acri, e in generale a tutta la compagine di governo regionale, debbano andare un plauso e un ringraziamento per il lavoro fin qui svolto”.