Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La delegazione del Senato premia l’istituto comprensivo Sant’Eufemia

215 0
La delegazione del Senato premia l’istituto comprensivo Sant’Eufemia

Ieri, 1 giugno, si è svolta la Cerimonia di Premiazione dell ‘Istituto Comprensivo di Sant’Eufemia ,per il Progetto svolto sulla Legalità e le leggi che tutelino l’utilizzo dei dispositivi informatici da parte dei ragazzi .

La Delegazione del Senato : Emanuela Frantini, Michela Fonte ,Gino Aboldi ,è stata accolta dalla Dirigente Fiorella Careri ,dalle Forze Armate ,presenziate dal Comandante dei Carabinieri Massimo Ribaudo e ,dal Commissario Prefettizio Alecci, dall’On. Arturo Bova e dalla Associazione Minori di Catanzaro dell‘Avv. Rita Tulelli .

Il percorso della Legalità per dare un senso al futuro dei nostri giovani, nasce con l’intento di far maturare nei ragazzi una coscienza critica che permetta loro di riconoscere e arginare comportamenti che ledono la loro libertà.

Oggi hanno sottolineato i relatori la tecnologia informatica ha introdotto notevoli cambiamenti nello stile di vita di ogni individuo e i ragazzi utilizzano l’informatica come mezzo indispensabile per le proprie dinamiche interpersonali.

Le risorse multimediali sono per loro fondamentali per la loro formazione culturale.

Spesso l’abuso di questi strumenti tecnologici porta a comportamenti disfunzionali che evidenziano forme di disagio, di dipendenza, rischiando che lo schermo del cellulare diventi il mezzo di mediazione per i rapporti interpersonali.

La Scuola può intraprendere un percorso di formazione olistica dell’ individuo , intraprendendo un percorso psico-educativo che promuova le competenze socio-educative dei giovani.

Hanno argomentato i relatori sull’importanza di leggi che tutelino gli adolescenti dalla dipendenza da Internet, che non riescono a controllare i loro impulsi, dal “Tecnostress” disturbo legato all’ uso eccessivo di Internet che si manifesta con attacchi di panico, disturbi cardiocircolatori .

Ha sottolineato l ‘ On.Bova che bisognerebbe predisporre un quadro normativo nazionale per la tutela dell’ infanzia e dell’adolescenza al centro dell’era digitale.

Ha commentato il Dott.Alecci  che nella Convenzione dei diritti dell’ adolescenza e dell’ infanzia ,si evince come si siano evoluti negativamente i comportamenti degli adolescenti nell’uso di Internet: aumento del gioco d’azzardo ,del bullismo dell’uso di sostanze psicoattive.

Gli studenti sono stati premiati dai rappresentanti del Senato per i lavori svolti e alla scuola è stata conferita una targa di merito per l’impegno e l’elaborazione di un esempio di legge scritta dagli studenti ,dove hanno richiesto la loro tutela.

L’uso delle nuove tecnologie deve essere costruttivo e integrativo, senza sostituire il bisogno cognitivo e relazionale dei nostri ragazzi.

 Gabriella Varano