Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La nostra “ voglia” di Natale

Il nostro primo special natalizio nella speranza di raccontare un “Natale diverso”, a misura d’uomo !
849 0

Il luccichio  “soft” delle luminarie sistemate lungo i due corsi principali della Città ( corso Numistrano e corso Nicotera) da la camuffata sensazione di un Natale che sopraggiunge con le caratteristiche di una voglia di respirare tempi nuovi, tempi buoni.

Del resto, è lo stesso Natale che ha insite queste peculiari caratteristiche, improntate e cementate su delle tradizioni di un popolo che ha nella religiosità il suo caratteristico dna.

Ma quante riflessioni si calano in queste realtà dipinte da luci e suoni che, forse , non sono più come quelle di una volta.

Il polmone della vita sociale – familiare- economica, affettiva ci racconta “de visu” di uno status in cui il lametino vuole e deve uscire, nonostante la mancanza di lavoro, nonostante la crisi dilagante e che non è soltanto crisi economica o occupazionale, quanto crisi di valori.

Così, capita di soffermarsi su parecchi esercizi commerciali dismessi; su insegne pubblicitarie spente e su manifestazioni natalizie che decisamente sono in tono minore rispetto agli anni precedenti, ma non per colpa di una Amministrazione che ha le casse comunali tremendamente svuotate.

Ed è questo, forse, che giustifica l’abbandono totale di piazza Mazzini ( d’Armi), tra il buio soffocante di notte, la spazzatura di giorno, la mancanza di un pur minimo segno che tra poco sarà Natale !

cattedrale

La Cattedrale – Facciata esterna  – ( Foto Ennio Stranieri)

Corso Numistrano, punto storico salottiero cittadino, dà così la sensazione di una platea all’aperto, che ha nella chiesa cattedrale il suo preciso punto di riferimento: da qui, infatti, si aprirà la Porta Santa dello straordinario Giubileo della Misericordia; evento che chiamerà centinaia e centinaia di fedeli e di cittadini, attraversando la quale si attraverserà simbolicamente il buio della nostra esistenza per riempirlo di luce, di una Luce Nuova.

In fondo al corso, per chi guarda da corso Numistrano ( o anche da corso Nicotera), svetta alta – nell’immensità del cielo – la statua della Madonnina dell’Immacolata per un abbraccio simbolico a tutta la città, a tutti gli uomini di buona volontà che – dal Giubileo in avanti – sono in cammino per scrivere una storia decisamente diversa, e  che ha un solo nome : la Salvezza !

Madonnina

L’obelisco della Madonnina ( foto Ennio Stranieri )

Ed anche gli altri centri urbani che formano Lamezia si stanno preparando per una rinnovata attesa e per una speranza nuova. Forse avremmo desiderato che nei Centri storici si sarebbero  implementate altre suggestive iniziative, anche se dal suggestivo centro storico di Sambiase si preannunzia un maestoso Presepe vivente che riscalda le nostre attese, le nostre speranze e riporta in auge quelle tradizioni che sono i nostri valori, il nostro dna, la nostra stessa civiltà. Lo stesso Presepe vivente – ormai tradizionale – dello storico rione San Teodoro. I presepi nelle chiese e nelle case. I presepi al centro dei nostri cuori.

Questa è la risposta giusta a chi si “scandalizza” del Natale !