Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Definito da tutti costruttivo e proficuo l’incontro svoltosi lunedì 16 novembre presso il Comune di Lamezia Terme tra i membri della Consulta delle aggregazioni laicali, coordinata dal professore Alfredo Saladini e il Sindaco Alfredo_Saladiniavvocato Paolo Mascaro. La Consulta, è stato ribadito dal coordinatore, raccoglie 40 tra associazioni, gruppi e movimenti organizzati, che responsabilmente e quotidianamente, nel silenzio e nella gratuità , svolgono un servizio alla comunità a favore delle persone deboli, delle famiglie in difficoltà, dei giovani e degli anziani, supplendo in molti casi l’inerzia dell’istituzione pubblica. Un consistente numero di uomini e donne di buona volontà che, sollecitati, dal Magistero e dalla Dottrina sociale della Chiesa, di fronte al difficilissimo quadro sociale ed economico della Città, hanno espresso la necessità di essere presenti nel dibattito culturale, politico e sociale del territorio, esercitando il dovere della cittadinanza attiva e offrendo la propria visione di società, di città, di persona, di famiglia, di lavoro, fondata sui principi della solidarietà, della sussidiarietà, della partecipazione e del bene comune.

Attraverso un documento, la Consulta ha auspicato la costruzione di una Città centrata sulla persona, protagonista dello sviluppo sociale, economico e culturale del territorio e sulla famiglia, dove si riducano le disuguaglianze e si promuova una crescita omogenea ed equilibrata di tutto il territorio; attraverso il riconoscimento del ruolo politico dei corpi intermedi: associazioni, movimenti, imprese sociali, volontariato attivo. Noi siamo qui, ha chiarito il coordinatore, per offrire all’Amministrazione in carica, gratuitamente le nostre professionalità, le nostre esperienze e competenze maturate in tanti anni di lavoro tra la gente. Vincenzo Massara Presidente regionale del Movimento Cristiani lavoratori, ha posto al foto acli 2 vincenzo massaraSindaco alcune questioni che la Consulta ritiene importanti se si vuole ridare una speranza vera a questo nostro territorio e poter dare maggiori opportunità ai giovani. L’incontro è proseguito poi con l’intervento di Pino Campisi responsabile del Dipartimento economia e lavoro delle ACLI Calabria, il quale su mandato della Consulta ha formulato alcune proposte : l’istituzione di un Distretto di Economia Sociale che veda il Comune di Lamezia tra i partner; l’istituzione del Centro Lamezia Lavoro Comune”, per la formazione professionale mirata, l’orientamento , foto acli campisi vescovo cantafora panarellol’apprendimento permanente e l’intermediazione domanda offerta di lavoro. Una particolare attenzione all’agricoltura sociale. E ancora, l’istituzione di un tavolo tecnico-politico per il rilancio della infrastrutturazione dell’Area ex Sir, tracciando anche una possibile proposta per il Governo, così come avvenuto per l’area Bagnoli-Napoli Ovest, per la quale è stato finanziato un piano di riconversione che supera i 110 milioni di euro. Per l’area ex Sir si potrebbe pensare alla nascita di una rete di imprese nel settore del manifatturiero per creare occupazione, tanto più che nel Comprensorio i disoccupati superano ormai il dato allarmante delle 30 mila unità. Infine, la convocazione di un apposito consiglio comunale per sostenere l’approvazione di una legge regionale sui Cantieri Scuola Lavoro. Il Sindaco Mascaro a conclusione , dopo aver analizzato la difficile situazione in cui si trova ad amministrare, ha dato la piena disponibilità ad organizzare tavoli tecnici con gli assessori, nella consapevolezza della comune responsabilità di far crescere la qualità della vita della città e di far sviluppare il tessuto sociale del territorio, che sappiamo ha enormi potenzialità rimaste fino ad oggi inespresse.