Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

LAMEZIA, ‘Ndrangheta: nove fermi cosca Giampà. Fatta luce su estorsioni e intimidazioni

531 0

La polizia ha effettuato un’operazione, denominata “Filo rosso”, contro la cosca Giampà della ‘ndrangheta che ha portato all’esecuzione di nove provvedimenti di fermo emessi dalla Dda di Catanzaro.

I fermati sono accusati di associazione per delinquere di stampo mafioso e di numerose estorsioni a carico di esercizi commerciali ed imprenditori di Lamezia Terme, oltre che di una serie di intimidazioni consistite nel posizionamento di bottiglie incendiarie nei pressi delle attività commerciali e di danneggiamenti con l’utilizzo di ordigni esplosivi.
Secondo quanto è emerso dalle indagini, alcuni appartenenti alla cosca Giampà, tornati in libertà dopo avere espiato le condanne riportate nei processi scaturiti dalle operazioni di polizia “Medusa” e “Perseo” o nel momento in cui venivano ammessi a misure cautelari alternative alla detenzione, si riattivavano con lo scopo di imporre nuovamente la loro influenza criminale nelle zone storicamente controllate dalla cosca di riferimento.

Nell’ambito della operazione “Filo Rosso sono stati arrestati:
Gianluca Giovanni Notarianni, alias “Luca”, 24 anni;
Saverio Giampà, 30 anni;
Pasquale Notarianni, 31 anni;
Luigi Leone, 33 anni;
Giuseppe Cappello, alias “Cutulicchio”, 33 anni;
Michele Bentornato, alias “U Grassu”, 32 anni
Fabio Vescio, 20 anni;
Alessandra Folino, 31 anni;
Michael Mercuri, 28 anni (arrestato a Pizzo Calabro)