Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Lamezia Summertime riparte da lunedì al Teatro Umberto

Verranno effettuatele al teatro Umberto le proiezioni saltate quest'estate
,
547 0
A conclusione della XV edizione di Cinema e Cinema, rassegna di film d’autore nell’ambito del progetto Lamezia Summertime 2016, verranno proiettate le quattro pellicole già in cartellone nella programmazione estiva all’aperto e annullate a causa delle avverse condizioni metereologiche.
Le proiezioni avranno luogo al Teatro Umberto di Lamezia Terme alle ore 
18.30 e, in replica, alle ore20.45
 
Si parte lunedì 19 dicembre con La pazza gioia di Paolo Virzì (ITA 2016, 1h 58’, commedia drammatica).
Beatrice Morandini Valdirana ha tutti i tratti della mitomane dalla loquela inarrestabile. Donatella Morelli è una giovane madre tatuata e psicologicamente fragile a cui è stato tolto  il figlio per darlo in adozione. Sono entrambe pazienti della Villa Biondi, un istituto terapeutico per donne che sono state oggetto di sentenza da parte di un tribunale  e che debbono sottostare a una terapia di recupero. È qui che si incontrano e fanno amicizia nonostante l’estrema diversità dei loro caratteri. Fino a quando un giorno, approfittando di una falla nell’organizzazione,decidono di prendersi una vacanza e di darsi alla pazza gioia.
 
Mercoledì 21 dicembre sarà la volta di Brooklyn di John Crowley  (IRL/ GB 2015, 1h 53’, drammatico).
Nei primi anni Cinquanta, la giovane irlandese Ellis Lacey emigra a Brooklyn, dove – a differenza di quanto le accadeva nella sua piccola città natale – ha l’opportunità di trovare un lavoro e l’amore di un italo-americano. Quando una tragedia familiare la riporta in Irlanda, Ellis si ritrova a essere totalmente assorbita dalla sua vecchia comunità e con uno scapolo pronto a corteggiarla. Rinviando ripetutamente il suo rientro in America, si ritroverà a dover scegliere tra due uomini e due Paesi tra loro molto diversi. Con il cuore diviso in due, Ellis affronta uno dei dilemmi più incredibili e complicati che caratterizzano il nostro mutevole mondo moderno: trovare il modo di far coincidere il luogo da cui proveniamo con quello in cui sogniamo di andare.
 
Ultimo appuntamento venerdì 23 dicembre con Bella e perduta di Pietro Marcello (ITA 2015, 1h 26’, documentario).
Dalle viscere del Vesuvio, Pulcinella, servo sciocco, viene inviato nella Campania dei giorni nostri per esaudire le ultime volontà di Tommaso, un semplice pastore: mettere in salvo un giovane bufalo di nome Sarchiapone. Nella Reggia di Carditello, residenza borbonica abbandonata a se stessa nel cuore della terra dei fuochi, delle cui spoglie Tommaso si prendeva cura, Pulcinella trova il bufalotto e lo porta con sé verso nord. I due servi, uomo e animale, intraprendono un lungo viaggio in un’Italia bella e perduta, alla fine del quale non ci sarà quel che speravano di trovare.