Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

L’Assessore Piccioni replica al senatore Petronio

Dichiarazione stampa
813 0

Mi meraviglia che il sen. Petronio, dall’alto della sua pluriennale esperienza politica e soprattutto dei prestigiosi ruoli istituzionali ricoperti in passato, abbia deciso di intervenire sulla questione della pulizia del torrente Bagni e su loc. Pitizzanni affidandosi esclusivamente alla nota stampa diramata da Nicola Mastroianni senza valutare l’opportunità di verificare con il sottoscritto o con gli uffici quanto riportato dal consigliere comunale.

Inutile dire che anche il sottoscritto ha provato profondo stupore nel verificare che a fronte di reiterate richieste inoltrate in questi anni ai competenti uffici provinciali ci sia stata sempre una netta chiusura riferita alla mancanza di fondi, mentre il neo consigliere comunale Nicola Mastroianni sia riuscito a strappare alla Provincia l’impegno a “pianificare un intervento di somma urgenza per la pulizia straordinaria degli argini e di parte del fondale del fiume Bagni con la relativa foce”.
Al riguardo però tengo a precisare, per amor del vero, che la pulizia degli argini tanto lato Ginepri, quanto lato Cafarone è stata effettuata dalla Multiservizi lo stesso giorno in cui si è svolto il sopralluogo congiunto, successivamente al mio urgente sollecito effettuato in seguito alla segnalazione ricevuta da diversi cittadini che avevano denunciato l’interruzione del servizio bus proprio a causa dell’impossibilità dei mezzi di transitare sulla sede stradale invasa da canne e sterpaglie.

Dunque nessun intervento urgente posto in essere dalla Provincia!!! Ovviamente anche io, così come il sen. Petronio, non posso che augurarmi, per il bene dei cittadini, che venga ripulito tutto il corso del torrente Bagni e del Cantagalli. Nessuna attenzione particolare poi al consigliere Mastroianni per loc. Pitizzanni. Essendo sul posto ed essendo presenti i tecnici di provincia e comune, mi è stato chiesto di fare un sopralluogo nella citata località per il problema che più volte era stato segnalato proprio dal sen. Petronio. Ma anche qui è opportuno essere realisti: allo stato non c’è nessun atto concreto, sia esso della provincia o della regione o tanto meno del comune, che faccia ipotizzare un effettivo e concreto intervento!!!

Da ultimo, quanto alla questione sollevata dal senatore sulla improrogabile necessità di illuminare la strada di accesso e la zona antistante all’”Anfiteatro Mitoio”: chi mi conosce sa bene che il sottoscritto non fa mai promesse, ma certamente assume impegni a portare avanti le questioni più importanti. Di più sono stato proprio io che sto seguendo tutti i bellissimi eventi svolti nella suggestiva cornice di parco Mitoio ad aver avvertito l’esigenza di intervenire sull’impianto di illuminazione letteralmente depredato nel tempo dai vandali di turno. In tal senso ho fatto inserire l’intervento in loc. Mitoio proprio nell’ultima progettazione di pubblica illuminazione attraverso l’approvazione prima del progetto preliminare approvato in giunta con delibera n. 3 del 16.1.2014 e successivamente del progetto definitivo approvato con delibera 146 del 7.5.2014.
Superfluo dire che l’iter amministrativo, soprattutto per gli impegni di natura finanziaria, ha subito un brusco rallentamento per le ragioni che tutti conosciamo. L’auspicio massimo dunque è che a brevissimo sia indetta la gara di appalto. L’augurio finale è che almeno all’interno della coalizione di centrosinistra non si faccia più ricorso alla pratica utilizzata dall’opposizione di parlare e approfondire le questioni non con un confronto diretto ma utilizzando un freddo comunicato stampa.