Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

L’Associazione “ Viva Lamezia” guarda in avanti per gettare le basi su cui costruire un nuovo futuro per Lamezia-

Area centrale della Calabria ed area metropolitana: i temi più dibattuti all'interno di un partecipato incontro.
412 0

L’Associazione “Viva Lamezia” si è nuovamente riunita per portare avanti il ciclo di incontri programmati con le istituzioni, i Partiti e tutte le categorie sociali per gettare le basi su cui costruire un nuovo futuro per  Lamezia e far ripartire la città.

 Nel corso della partecipata riunione il direttivo di Viva Lamezia, riunitosi presso lo studio del Presidente Armando Chirumbolo, questa volta ha avuto il piacere di incontrare Antonio Montuoro vice Presidente della Provincia di Catanzaro.

Il Vice Presidente Montuoro, in visita istituzionale in città, ha portato il saluto del Presidente della Provincia di Catanzaro Sergio Abramo, il quale ha rivolto il suo apprezzamento per il lavoro che sta svolgendo l’Associazione per la città di Lamezia. Il confronto tra i partecipanti alla riunione, protrattosi per ore, si è incentrato sullo sviluppo dell’area centrale della Calabria e sulla necessità di lavorare insieme alla creazione di una forte area metropolitana che veda camminare insieme , in maniera sinergica, le città di Catanzaro e Lamezia, unite a traino dell’intero territorio della Provincia capoluogo di Regione , lasciando da parte i campanilismi, sino ad oggi dimostratisi inutili ed infruttuosi, e, ragionando su un nuovo percorso unitario e lungimirante di crescita delle due importanti città, che, con pari dignità ed opportunità, unite ed integrate tra loro possono diventare la realtà urbana più sviluppata e grande della Regione. Sul punto il vice –Presidente Montuoro e tutti i presenti hanno convenuto che la nascita di tale grande area urbana sarà certamente favorita dalla creazione della metropolitana di superfice che collegherà Catanzaro Lido, la Cittadella Regionale, il Policlinico e le Università, con l’entroterra della Provincia, passando necessariamente attraverso le stazioni del centro di Lamezia, sino ad arrivare alla stazione di Lamezia Terme centrale e l’Aeroporto Internazionale. La Provincia di Catanzaro è convinta che questa importante infrastruttura servirà ad unire le due grandi città, e creerà un’unica grande area metropolitana collegata da una infrastruttura di trasporto veloce che consentirà, in pochi minuti, di spostarsi dal centro di Catanzaro a quello di Lamezia e viceversa, e di raggiungere con facilità tutti i servizi distribuiti tra i due grandi centri.  Nel corso della riunione si è, poi, compiuta un approfondita analisi sugli interventi che Provincia di Catanzaro, per i settori di sua competenza, ha previsto e stanziato per la città di Lamezia. Con un finanziamento già erogato di € 7.250.000,00, verrà costruito ex novo l’Istituto Campanella, opera per la quale è stata pubblicata pochi giorni fa la gara per la progettazione esecutiva ,con un completamento dell’opera previsto per l’1 Settembre 2021. Altri interventi strutturali e di prove antisismiche, con fondi già stanziati dal MIUR, sono previsti per l’Istituto Einaudi, l’Istituto De Fazio, il Liceo Galilei, il Liceo Fiorentino e L’IPSIA. Interventi previsti anche per la messa in sicurezza dei tratti stradali interessati dagli eventi alluvionali di Settembre scorso. Tra le altre cose, dopo che la Regione Calabria ha venduto la sede della vecchia cantina Bruzia di Lamezia ove aveva sede l’ARSAC ( Agenzia regionale per lo sviluppo dell’agricoltura calabrese), con il conseguente spostamento degli uffici presso la cittadella regionale,  il vice-Presidente Montuoro ha informato che la Provincia di Catanzaro ha immediatamente dato la disponibilità dei locali di sua proprietà di via Anile di Lamezia, garantendo, così, la permanenza di questi uffici regionali in città  Infine, per quanto riguarda l’incompiuto Parco Savutano, la Provincia di Catanzaro ha già avviato l’iter per il reperimento dei fondi necessari al completamento dell’opera. Ai lavori della  riunione hanno partecipato, dando il loro contributo di idee, alcuni componenti del direttivo cittadino, Giovanni Chirico, Alessandro Raso, Amedeo Colacino, Monica Fiozzo, Paolo Rocca, Antonello Longo,  Antonello Stambè,  Raffaele Figliano, Emanuele Chirico, Angela De Sensi, Luisa De Fazio, Ludovica Sirianni. Viva Lamezia infine ha dato il benvenuto ai nuovi soci entrati nell’Associazione, tra i quali l’imprenditore lametino Pino Falvo, Consigliere Comunale di Gizzeria e l’Avv. Egidio Artibani, Consigliere Comunale di Motta Santa Lucia.