Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

“Per le attività teatrali, la musica e lo spettacolo dal vivo, si apre per Lamezia una nuova era!”.

734 0

E’ quanto afferma il promoter Ruggero Pegna, da novembre anche consigliere comunale della Città per l’Udc.

“Con l’approvazione della delibera con cui si dichiara la non rilevanza economica delle attività teatrali del Teatro Grandinetti per valutazioni di interesse pubblico, in revoca a quanto avevano stabilito inopportunamente i Commissari in piena fase elettorale, e con l’indirizzo dato all’imminente bando per la gestione e programmazione degli eventi, si sono gettate le basi per un corretto utilizzo della struttura e, soprattutto, per assicurare alla Città una ricca programmazione artistica e culturale ad opera dei suoi principali attori della produzione teatrale e musicale, tra i più affermati a livello regionale e nazionale. Lamezia – prosegue Pegna – così potrà avere stagioni di prestigio a totale carico di privati, esperti e professionisti del settore e, al contempo, la garanzia della cura e del miglior utilizzo possibile del teatro. Immaginare di affidarne la gestione ad un soggetto, o associazione di vari soggetti, che debba anche garantire la migliore delle programmazioni possibili, compatibilmente con le caratteristiche tecniche della struttura, è certamente un salto di mentalità che ottimizza costi, incentiva la produzione di eventi senza incidere sulle casse comunali, ne assicura la progettualità pluriennale, anche in funzione di bandi regionali ed europei, e ne potenzia le molteplici ricadute per il territorio in termini di promozione ed economici. Unici aspetti da migliorare dal punto di vista tecnico sono la scelta di poltroncine idonee per i palchi, in modo da aumentare sensibilmente la capienza, e l’affidabilità e la potenza elettrica della cabina, attualmente molto ridotte in funzione di spettacoli musicali ad alto assorbimento, al fine di evitare l’uso di gruppi elettrogeni esterni, non opportuni dal punto di vista ambientale.”.

Pegna, poi, sposta le sue riflessioni sul nuovo Palasport: “L’imminente arrivo della nuova struttura consentirà a Lamezia di entrare di diritto tra le location dei principali eventi musicali e di spettacolo dal vivo nazionali e internazionali. Il nuovo palasport, infatti, risponde in modo corretto ai requisiti tecnici e di sicurezza richiesti dalle grandi produzioni e dalle normative per lo svolgimento di pubblici spettacoli, grazie ai vari collegamenti tra rettangolo di gioco ed esterno, alla facilità di scarico in prossimità dell’area di allestimento, alla possibilità di sospendere sulle travi portanti della copertura impianti audio/luci e scenotecnica, alla capienza da grande evento e, non per ultimi, alla centralità della posizione, peraltro in prossimità del principale snodo di comunicazione della regione. In questi giorni sottolinea Pegna  visto che si sta procedendo con l’appalto degli ultimi interventi necessari, anche nelle specifiche commissioni comunali e direttamente assessore Vaccaro, mi sono permesso di indicare una serie di accorgimenti importanti, tra cui la suddivisione dei settori a colori, in modo da rendere facile, comoda e immediata l’individuazione dei posti sui biglietti e a vista, con riduzione di personale d’accoglienza, la scelta di una pavimentazione idonea e compatibile ai vari usi, compreso un opportuno manto di coperturta ignifugo da utilizzare per gli eventi di spettacolo, la possibilità di dotazione elettrica separata e  supplementare a quella interna, per almeno 400 kw, da usare in caso di eventi che ne richiedano una tale potenza, oltre a varie soluzioni tecniche e d’arredo per poter ospitare sala ristorante per circa cento persone, come accade nei grandi tour, e camerini per gli artisti arredati come suite d’albergo. Personalmente sono già pronto, se fosse possibile,  con il concerto di Carl Brave il 5 dicembre e, a gennaio, con l’apertura dell’anno Dantesco 2021 con la spettacolare Opera musicale La Divina Commedia, per la quale potrebbero arrivare migliaia di studenti da tutto il Sud. E’ chiaro che bisognerà porre grande attenzione al bando per la sua gestione.”.

Infine, Pegna annuncia la nuova edizione del “Calabria Fest”, festival della nuova musica italiana abbinato a Rai Radio Tutta Italiana, trasmesso lo scorso giugno da Coeso Numistrano in tutto il mondo da Rai Play, di cui è direttore artistico-organizzativo per l’Associazione Art-Music&Co, di cui è presidente la dottoressa Giusy Leone:

“Con soddisfazione, abbiamo visto che l’evento rientra tra quelli approvati e finanziati dalla Regione Calabria anche per quest’anno. Era immaginabile, visto che si tratta dell’unico grande festival con la collaborazione ufficiale della Rai con svolgimento al Sud, la partecipazione di giovani artisti di tutta Italia in fase di selezione e decine di migliaia di spettatori nella finale di Lamezia, ma, ovviamente, aspettavamo la conferma ufficiale. A momenti definiremo in Rai le date esatte della finalissima, che dovrebbero essere quelle del 5, 6 e 7 giugno prossimi. Sono diverse le Città calabresi che ci hanno contattato per avere questo ecento, offrendoci importanti contributi. E’ nostra intenzione, però, confermare Lamezia, nonostante sia quella che non potrà darne. Per questo, mi appello ai principali imprenditori della Città affinchè sostengano questo Festival di prestigio e rilevanza nazionale, opportunità per la valorizzazione di talenti, occasione di aggregazione e grande spettacolo musicale dal vivo per la Città e la Calabria.”.