Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

L’ospedale “ Giovanni Paolo II” in regola per poter ospitare una struttura come la Terapia Intensiva Pediatrica, anche se non è hub

Il "Coordinamento sanità 19 Marzo" rivolge appello ai commissari Scura e Urbani
1.41K 0

A seguito delle ultime notizie, apprese anche tramite più testate giornalistiche oltre che da una nota diffusa nelle ultime ore dai Commissari competenti in tema di Sanità in Calabria, in riferimento alla prossima apertura di una struttura complessa relativamente alla Terapia Intensiva ad Alta Specialità Pediatrica (Tip) di 6 posti letto da realizzarsi in uno degli ospedali HUB calabresi, già disposta tramite decreto dallo stesso organo di natura amministrativa, il Coordinamento 19 marzo chiede a gran voce che venga almeno presa in considerazione la possibile candidatura a tal fine dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme (benché SPOKE) per la sua centralità riconosciuta in considerazione di quanto previsto anche dalle pubblicazioni commissariali che espressamente fanno presente che “con successivo atto, a seguito di CONSIDERAZIONI LOGISTICHE, verrà deciso in quale HUB sarà destinata la sede della Terapia intensiva pediatrica”. Continua a non essere più tollerabile la bassissima considerazione di questo territorio soprattutto considerando le importanti possibilità di collegamento tra la stessa area lametina ed il resto della regione: si veda l’autostrada, la stazione ferroviaria, l’aeroporto (con quest’ultimo ancora attivo nonostante la chiusura della stessa struttura a Crotone, dove invece l’ospedale locale ha avuto, ad oggi, sicuramente più attenzioni). Nell’eventualità in cui non fosse possibile realizzare un simile reparto a Lamezia Terme, chiediamo inoltre di avere chiarimenti, oltre che in merito, anche su ciò che politica e tecnici intendono fare del nosocomio lametino.