Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Mettersi in sintonia con il Maestro che attraversa le strade della nostra quotidianità.

Conclusa la 42.ma Convocazione Nazionale dei Gruppi e delle Comunità del RnS- Impegno, testimonianza, gioia: le giuste coordinate date dal Presidente Salvatore Martinez.
497 0
Mettersi in sintonia con il Maestro che attraversa le strade della nostra quotidianità.

Se dovesse esser richiesto di centrare un passaggio significativo ed oltremodo attuale a conclusione  della 42.ma Convocazione Nazionale dei Gruppi e delle Comunità del Rinnovamento nello Spirito, nessuno – tra coloro che sono stati a Rimini o che ne hanno seguito i suoi contenuti, avrebbe difficoltà – seppur minime –  a descriverlo così com’è stato il Messaggio di Papa Francesco

…mettersi in sintonia con il Maestro che attraversa  le strade della nostra quotidianità, desiderosi di incrociare il suo sguardo e a cogliere in profondità  ogni parola che esce dalla sua bocca, affinché diventi ricca la nostra testimonianza cristiana”.

Una esperienza di vita che si fa dono per coloro che hanno risposto SI all’appello silenzioso ma rigeneratore di forze fresche e vive; una corrente di grazia che si fa gioia e si incarna nella Gioia del Tempo per avere aperto sul serio le porte a Cristo.

Al “peccatore” “Zaccheo, Gesù dirà: “ Oggi per la tua casa è venuta la salvezza ( cf Lc 19,9).

Oltre 15 mila persone accorse a Rimini, ma  ben altre migliaia  di persone sparse in tutta Italia , hanno vissuto un periodo di gioia da cui si è stati invitati a partire per attraversare le strade del  mondo e per portare la testimonianza cristiana in quanto “ …un qualcosa” e “ Un Qualcuno”  chiamano a vivere la “GIOIA” nella quotidianità delle cose ed in prospettive del Regno, che è già qui.

“ La gioia”, sottolineerà il Presidente nazionale del RnS, Salvatore Martinez nel suo saluto al Cardinale Bassetti giunto a Rimini per svolgere la sua relazione,  “… che è di un popolo grande, numeroso, che ha fede, fede pasquale e pentecostale, fede carismatica che non si vergogna di raccontare le meraviglie del Signore, qui e fuori di qui. Un popolo che si sforza a camminare nella storia con fedeltà al Signore, che si lascia ancora convocare dallo Spirito, che non si arrende dinanzi al male, che sa farsi lievito e luce insieme, nella Chiesa e nella società”.

Un popolo che è famiglia di famiglie : 1800 Gruppi e Comunità presenti in ogni Diocesi di Italia; seimila i responsabili coinvolti nei suoi organismi pastorali di servizio.

Tutti uniti e nella gioia, evidenzierà ancora Martinez, in quanto

 … non possiamo rinviare il nostro impegno nel servizio all’uomo; non possiamo permettere che Dio sia escluso dalla storia, ancor peggio sentito come un intruso nel cuore dell’uomo.

Non possiamo permettere”, dirà ancora, “ che il creato sia inquinato e ancor prima che le leggi della creazione, che la stessa volontà del Creatore siano sottoposte agli arbitrii umani, a ideologie post-cristiane o anti cristiane, a legislazioni inadeguate o divise del genere umano”.

Come mai in questo momento, e per questo momento, il popolo del RnS sarà presente sulle strade del mondo, in ogni viuzza o strada, per gridare al mondo incredulo che oggi il Signore passa per le nostre case, attraversa la nostra vita, alimenta la nostra speranza per un mondo migliore. Lo ha ricordato nella parabola evangelica con Zaccheo protagonista, sul cui significato si sono soffermate le corpose meditazioni degli ospiti intervenuti: da S.E. Santo Marcianò ( Ordinario Militare per l’Italia”) all’Arcivescovo Pierbattista Pizzaballa ( Amministratore apostolico di Gerusalemme dei Latini); da  S.E., Guido Marini ( Maestro delle Celebrazioni liturgiche pontificie) a S.E. Mons, Vescovo di Rimini, Francesco Lambiasi, che oltretutto ha ampliato l’impalcatura che sostiene tutta la gioia cristiana:

  • gioia della filialità;
  • gioia della fraternità / sororità;
  • gioia della contemplazione. 
  • Per concludere, è già in movimento questo popolo del Rinnovamento nello Spirito che porta con se “ …questo fuoco vivo, di adorazione e di missione, di ascolto e di parola, di gestri e di segni” ( Martinez)-. In quanto il tutto ha una logica; ha un fine; ha una certezza :
  • Chi sta nel RnS, chi bussa alle porte dei nostri Gruppi e Comunità ha sete di Dio, ha sete di misericordia, ha sete di una Chiesa accogliente e fraterna, ha sete di salvezza”.