Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Parole di frontiera domani a Lamezia

,
714 0

Cos’è Parole di frontiera? E’ una raccolta di racconti e poesie di autori latinoamericani che vivono in Italia e scrivono in italiano. La presentazione, domani 30 dicembre h. 17.30 presso Palazzo Nicotera, è organizzata dal Sistema Bibliotecario Lametino. Presente la curatrice dell’antologia, Maria Rossi, a dialogare con lei il poeta scrittore lametino Pasqualino Bongiovanni e il poeta e traduttore Giuseppe Villella. Reading a cura di Valeria D’Agostino (blogger Manifest.) e Giusy Cervadoro (che leggerà alcune poesie in lingua spagnola).

l testi della raccolta “parole di frontiera” (Edizioni Arcoiris 2014) rappresentano l’affermazione di uno spazio letterario che nasce dall’incrocio di più ambiti culturali. Sono scrittori che associano elementi nuovi alla tradizione latinoamericana: una lingua, l’italiano e un contesto, quello dell’Italia che cambia.

Autori presenti nell’antologia: Adrián N. Bravi, Miguel Ángel García, Milton Fernández, Candelaria Romero, Julio Monteiro Martins, Silvia Campaña, Vera Lúcia de Oliveira, Lidia Palazzolo, Adriana Langtry, Mario Meléndez, Francisca Paz Rojas, Egidio Molinas Leiva. Maria Rossi è dottore di ricerca in Culture dei Paesi di Lingue Iberiche e Iberoamericane. Si occupa di scritture delle migrazioni, movimenti migratori latinoamericani e di letteratura ecuadoriana. Nel 2011 ha pubblicato Napoli Barrio Latino.

I temi trattati riguardano le conseguenze della migrazione, lo smarrimento, il ricordo della terra d’origine, il radicarsi in una nuova terra che non è la propria e poi la questione linguistica: il vivere tra due lingue, e l’esilio.

Si tratta di migrazioni, esili, diaspore che interessano – per entità ed effetti – sia i paesi d’origine che quelli d’arrivo, le potenze coloniali storiche e le ex-colonie

dice Maria Rossi.