Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

A poche settimane dal voto, Lamezia naviga tra gli enigmi e tra le incognite.

... “ Ed io pago!”
438 1
A poche settimane dal voto, Lamezia naviga tra gli enigmi e tra le incognite.

Una fra le tante riflessioni comuni, condivise e condivisibili soprattutto in questo irrefrenabile periodo aperto sullo scacchiere della storia ,  è questa che segue : il periodo in osservazione ci mostra una Lamezia Terme che ha toccato il fondo, più fondo di così che andare oltre ci presenterebbe soltanto tragici scenari, presenti e futuri

A domanda, rispondi: i fattori – capestro che si vuole suggerire sono sotto gli occhi di tutti, anche di colui che è più profano in politica, soprattutto quando ci si andrebbe a  confrontare non con la politica dei rifiuti solidi urbani (necessari anche questa!), bensì con la politica finanziaria incanalata nel momento storico che stiamo vivendo. Ma anche una mancanza di progettualità ( ed è un altro punto di riflessione) che poi dovrebbe portare a fatti concreti; o, infine, il continuo ed asfissiante “pressing” della mafia  che  si allarga a macchia d’olio, sotto anche l’indifferenza di tutti.

 Il tutto, condito dalla sete di voler primeggiare nell’indicare ( soltanto indicare !) le soluzioni pratiche e concrete: ecco l’asfissia di una politica finanziaria che mena tasse a crepapelle, e sempre alle spalle dei più indigenti contribuenti,  tradendo il senso di quel bene comune di cui ci si edulcora le bocche ma non si individuano concretamente le vie di fuga. Non la fuga come quella dei giovani e degli anziani di mezza età  che scappano all’estero, ma una fuga di chi ha paura di un’Italia “ in svendita” .Uno studio compiuto da seri analisti del modus vivendi della società ci ammonisce che fra non più di 50 anni la popolazione italiana sarà in fase minoritaria sui “ patri suoli”, mentre arrivano in Italia immigrati di varie nazionalità. Nei centri storici e nelle periferie dei paesi le abitazioni ormai sono stabilmente abitate da asiatici, africani; … ci mancasse pure che arrivassero alieni provenienti dagli spazi sconosciuti di un sempre più tragico “ pianeta terra”.

A Lamezia Terme fra pochi giorni si andrà al voto, esattamente il 10 novembre. Ma che tristezza e cha paura ! Ancora, a poco più di un mese, non si sa chi votare, perché votare, con quali programmi andare di fronte a spaesati cittadini – elettori.

Dai vari comunicati stampa o dichiarazioni di merito, si evidenzia che si starebbe alla ricerca di un credibile rappresentante della società alla guida di una martoriata Lamezia. E perciò si sta andando avanti con questa “ tiritera” che non è certamente edificante , specialmente quando si teme che tali programmi e tali indicazioni d voto futuro, vengano sviluppi nei cosiddetti “ palazzi” della politica salottiera. “ Ed io pago! avrebbe aggiunto sarcasticamente Totò.

  • Pincopallino

    Se si riflette sui fatti, sulle persone, sulle mosse e sulle azioni politiche (?), sulle dichiarazioni, sugli intenti degli aspiranti candidati e dei candidati e del loro entourage in senso lato (ivi compresi i soggetti che da un lato seguitano a minimizzare quanto accaduto in passato -scioglimento del Comune e corollari- e dall’altro non stigmatizzano affatto la gravità di certi avvenimenti e comportamenti tenuti dai soggetti interessati), è evidente che ci troviamo di fronte all’ennesima barzelletta. Chi cita “Cettolaqualunque” sbaglia per difetto… la realtà ha ormai di gran lunga superato la finzione cinematografica. Mi chiedo come si possa trovare il coraggio di votare.