Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il presidente del gruppo di Forza Italia alla Regione Alessandro Nicolò consegna una targa al dr. Giuseppe Panuccio vincitore di una borsa di studio della Fondazione L.E.O. onlus sulle malattie cardio-toraco-vascolari

,
352 0

«Sono lieto di conferire a Giuseppe Panuccio, brillante giovane reggino, neolaureato in medicina e chirurgia, questa prestigiosa attestazione per l’impegno di studio e di ricerca nell’ambito della cardiologia interventistica. E’ una scelta che onora i principi meritocratici nella prospettiva della valorizzazione delle migliori intelligenze». Pronunciando queste parole, il presidente del gruppo di Forza Italia alla Regione Alessandro Nicolò, ha consegnato stamani una targa al dr. Giuseppe Panuccio, che ha recentemente conseguito, con il massimo dei voti, il titolo di dottore all’Università di Messina, discutendo un’innovativa tesi di laurea incentrata sugli stent riassorbibili.

Un lavoro che gli è già valso un riconoscimento con la borsa di studio sulle malattie cardio-toraco-vascolari della Fondazione L.E.O. Onlus in memoria del dr. Leonardo Virga, giovane medico prematuramente scomparso.

«In un’era in cui l’evoluzione scientifica è in continua ascesa grazie alle nuove scoperte e alle continue innovazioni – ha detto Alessandro Nicolòla professione medica deve saper stare al passo con i tempi ma conservando sempre il senso della missione che risponde all’antico giuramento d’Ippocrate».

«Dalle conquiste della scienza discende l’avvenire e il livello di avanzamento di un Paese e dunque le Istituzioni sono chiamate a sostenere tutte le occasioni che possono contribuire al progresso scientifico e alla promozione sociale e civile» – ha sottolineato ancora il Capogruppo di Fi.

«Occorre favorire progetti di studio e di ricerca nella consapevolezza che solo la formazione e l’aggiornamento permanenti permettono di raggiungere le più alte vette della conoscenza. La ricerca scientifica in questo comparto permetterà di indagare ulteriormente le cause che generano disturbi e d’individuare trattamenti sempre più promettenti. I report sui più recenti traguardi conseguiti dalla ricerca cardiologica confermano che la Calabria ha eccellenti punti di riferimento nella prevenzione e cura della malattie cardiologiche.»

«Realtà – ha concluso Alessandro Nicolòche vanno promosse e sostenute nella prospettiva di ridurre le migrazioni sanitarie e dare certezza alla tutela della salute dei cittadini calabresi».

Visibilmente emozionato, Giuseppe Panuccio ha espresso «parole di apprezzamento per il riconoscimento ricevuto che costituisce motivo di orgoglio e stimolo a proseguire lungo il percorso con rinnovate determinazione e tenacia».