Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Sai cos’è la paralisi del sonno?

Molte persone l’hanno provata almeno una volta. Ecco cosa succede al corpo.
,
1.45K 0

E’ capitato a diverse persone di svegliarsi nel mezzo della notte e di non potersi muovere, provando la spaventosa sensazione di essere letteralmente bloccate nel proprio corpo.

Questo fenomeno è molto diffuso ed è conosciuto come Paralisi del sonno.

Può succedere quando la mente si sveglia, ma il corpo non è ancora pronto. Sicuramente può sembrare una cosa molto strana, di certo però non c’è nulla di paranormale in tutto questo ed esiste una spiegazione scientifica. Ecco come accade nel dettaglio.

Si verifica quando ci svegliamo durante la fase REM del sonno La Paralisi del sonno può verificarsi nel momento in cui la persona è nella fase REM, acronimo di Rapid Eye Movement che significa movimento oculare rapido. La fase REM è il momento in cui avvengono i sogni più intensi ed i nostri occhi si muovono, mentre il corpo è immobile.

Cosa succede al nostro corpo durante la fase REM.

Solitamente in questa fase si sogna e, mentre il nostro cervello è attivo, il corpo cade in uno stadio di rilassamento totale. Durante questo processo entrano in azione dei neurotrasmettitori che hanno la capacità di regolare l’attività elettrica dei muscoli e per questo motivo è come se nel sonno fossimo paralizzati. A volte può succedere che questo meccanismo fisiologico si inceppi e che il nostro cervello si svegli, quando i nostri muscoli non hanno ancora ripreso a funzionare. Paura, allucinazioni e strane presenze nella stanza.

Quando si verifica una Paralisi del sonno è molto facile provare un forte senso di paura, in quanto si ha la sensazione di essere osservati e che qualcuno sia nella nostra stanza e tutto questo sembra molto veritiero e reale. Accade per via della bassa frequenza di onde cerebrali ed a causa della amigdala, una parte del cervello che regola le emozioni di ansia e paura. Solitamente si pensa di aver fatto un brutto incubo molto veritiero.

Chi ha vissuto questo tipo di esperienza la descrive come fosse un bruttissimo incubo ed anche se dura solamente pochi istanti, nessuno vorrebbe riviverlo. Di fatto non accade nulla di pericoloso al nostro corpo e recenti studi hanno dimostrato che la paralisi del sonno è stata provata da almeno il 40% delle persone.

  • Puoi avere la tentazione di provare a rompere la paralisi cercando di sedere o di muoverti. Così facendo puoi rischiare di peggiorare la paralisi e far aumentare la pressione. Il modo migliore per affrontarla è rilassarsi e ricordare che non sei in pericolo.

 

Lo studente americano Nicolas Bruno soffre di paralisi nel sonno e, per combattere la sua malattia, ereditata dal padre, ha deciso di rendere reali i suoi terrori notturni, trasformandoli in opere d’arte. La persona affetta da tale disturbo resta paralizzata per pochi minuti prima di addormentarsi e durante il risveglio, senza avere la possibilità di parlare ed essendo cosciente. Da questo derivano visioni allucinanti e una sensazione di angoscia. Il 20 enne di New York ha così pensato di appuntare i suoi incubi, realizzando schizzi disegnati su un diario per poi realizzarli. Curando ogni minimo dettaglio ricompone l’immagine sognata come se fosse la scena di un film e la fotografa, per poi lavorarla con Photoshop.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Stella Blog