Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Sicurezza sui treni e nelle stazioni

Donne e uomini della Polizia di Stato offesi nella dignità professionale. Dura nota del Sindacato Italiano di Polizia Cgil – Segreteria provinciale di Catanzaro
494 0
Sicurezza sui treni e nelle stazioni

” Le numerose aggressioni e gli episodi di particolare gravità registrati negli ultimi mesi sui treni e nelle stazioni, frutto di delinquenti comuni, immigrati, ubriachi, passeggeri senza biglietto, sono un drastico campanello d’allarme, che non deve essere assolutamente sottovalutato.

L’intensificarsi della minaccia terroristica internazionale di matrice islamista, le recenti dichiarazioni delle autorità libiche circa la forte probabilità di arrivi sulle coste italiane di cellule estremiste, infiltrate tra la moltitudine di migranti fuggiti dalle loro terre d’origine, rende gli scali ferroviari principali sempre più esposti a rischi e Lamezia Terme che rappresenta lo snodo ferroviario più importante della Provincia di Catanzaro non è da meno.

Il personale della Polizia di Stato che opera nella specialità, sensibile alle problematiche sociali, con orgoglio e spirito di abnegazione quotidianamente si adopera per la sicurezza nei vari ambiti di competenza, ma sempre più mortificato nella dignità di Poliziotto,  vede il configurarsi ultimamente una sorta di mecenatismo a servizio del Gruppo Ferrovie dello Stato, che ha il suo punto forte nella famosa Convenzione a dir poco ridicola che prevede il raggiungimento di un certo numero di scorte da effettuare nell’ambito del compartimento, senza il quale le stesse verrebbero “sotto-pagate”. Oltre alla forma di ricatto descritta, ora si richiede un ulteriore sacrificio agli operatori Polfer e cioè di effettuare scorte sui treni ritenuti critici, nelle ore post meridiane con l’accavallamento dei turni, incuranti di ciò che sono gli accordi sindacali e il recupero psicofisico del personale.

Ma forse si vuole gli operatori Polfer  votati all’ascetismo!

È questo che sento di dover dire da Segretario Provinciale del SILP CGIL, la nostra  organizzazione, come tutta la CGIL è sempre molto attenta a ciò che sono i diritti dei lavoratori e ha sempre dimostrando di avere a cuore la difesa, non delle logiche di potere, ma soprattutto del cittadino e del collega”.

Il Segretario Generale Provinciale

(FORMARO Angela