Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Suona l’ottava il raduno di motozappe a Ievoli

Ritorno all'agricoltura nella frazione di Feroleto Antico
1.77K 0

Non è un raduno d’auto d’epoca o di moto come solitamente siamo abituati a vedere, ma è un raduno molto particolare e forse unico nella nostra regione. Stiamo parlando del “motozappa raduno”, giunto ormai all’ottava edizione e che si svolge a Jevoli, dinamica frazione del comune di Feroleto Antico.

Ideato da Roberto Mancuso ben otto anni fa, unitamente ad un gruppo di amici, il motozappa raduno si è svolto nei giorni scorsi con una sfilata di numerosi motozappa trainanti carri addobbati con attrezzi e prodotti dell’agricoltura. I mezzi sono partiti dal campo di calcetto di Jevoli ed hanno attraversato le frazioni di Luciani, Polverini, Marcantoni, Giacinti per ritornare a Jevoli nella piazzetta Alfredino Rampi.

Dopo un momento religioso trascorso insieme a don Giacomo Panizza nella piazzetta – il quale motozappa-radunodopo avere letto un documento religioso incentrato sulla salvaguardia dell’agricoltura e del rispetto per l’ambiente ed aver impartito la benedizione a tutti i mezzi agricoli – tutti i partecipanti hanno trascorso una serata insieme con panini , vino, musica e tanta allegria. Ormai è entrato a far parte della tradizione locale di Jevoli organizzare il motozappa raduno, una manifestazione inserita nel programma religioso della parrocchia dell’Addolorata e di San Michele Arcangelo e che annovera tra i suoi partecipanti anche don Giacomo Panizza, impegnato su più fronti, il quale si è messo alla guida di un motozappa.

Come ha spiegato Antonio Nicotera, uno degli organizzatori di questo raduno molto particolare e suggestivo, lo scopo è stato quello di stimolare le nuove generazioni a non abbandonare la campagna e l’agricoltura ma ad amarla promuovendo i prodotti agricoli del luogo.

Abbiamo cercato di coinvolgere anche diverse associazioni – ha chiarito Nicotera- come SLOW-FOOD, Orto in tasca e LEGAMBIENTE-POINT. Insomma una giornata istruttiva e molto apprezzata – ha concluso – resa possibile grazie alla collaborazione delle autorità locali, del presidente del consiglio regionale Franco Talarico e di tantissime persone tra le quali ricordiamo Luana, Francesca, Teresa, Anna, Lina, Flavio, Mario, Costantino, Maurizio, Oscar ecc….L’auspicio per il prossimo anno è quello di migliorare il programma sperando nella partecipazione di tutte quelle persone che per vari motivi non hanno potuto prendere parte a questa edizione.