Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Una Vigor operaia: bella e produttiva

La riflessione di Antonio Montella, in ottime condizioni atletiche e con la sua tecnica sempre sopraffina
799 0

Galvanizzati dai primi tre punti pieni in classifica e, soprattutto, dall’ottima prestazione salutata da un tripudio di consensi e di applausi, i biancoverdi della Vigor Lamezia sono già al completamento della seconda giornata di preparazione per il prossimo incontro, in calendario per sabato prossimo – ad Ischia – con inizio alle ore 14,30.

Su di giri dimostra di essere il denominato “trio delle meraviglie”: Del Sante, Improta e Montella; ed è proprio l’attaccante romano ad approfondire il buon momento che sta vivendo la squadra, rispondendo alle nostre consuete domande nella sala stampa della società di via Marconi.

Montella, innanzitutto la Vigor Lamezia sta dimostrando di essere pimpante ed efficace sui calci piazzati, da dove nascono diverse occasioni da rete, come dimostrato nell’ultima partita ed anche ad Aversa.
Si, è così. Da sottolineare che nel calcio moderno spesso le partite vengono sbloccate proprio sui calci piazzati. Noi, per fortuna, abbiamo Umberto (Improta, ,n.d.r.) che da quella posizione calcia benissimo e quindi siamo messi proprio bene.

Ad Aversa abbiamo notato che nella prima parte della gara eravate come imballati, incapaci di esprimere e di imporre il vostro gioco.
Certamente in campo c’era anche l’avversario che per gran parte del primo tempo ha saputo tenere il pallino del gioco in mano, che ci ha costretti a ripiegarci in una fase di contenimento; per cui eravamo meno propositivi. Sabato scorso, giocando in casa, era evidente che dovevamo tenere noi il gioco in mano, operando più fasi di spinta, per cui come attaccante sono potuto più stare nel vivo della manovra. Questo avverrà ogni qualvolta giocheremo in casa, garantendo che ci sarà più impegno nella fase offensiva.

Un Montella vivace, pungente, efficace. Diremo “trasformato”, rinato.
Nella partita di sabato sembrava che avessi un dieci anni in meno. Stavo molto bene e questo è senza dubbio merito del buon ritiro che abbiamo svolto ed è frutto di questo lavoro e che si comincia a raccogliere partita dopo partita. Ad Aversa abbiamo dimostrato di saper tenere molto bene il campo, pur essendo rimasti con un uomo in meno; anzi, abbiamo avuto anche delle occasioni da rete nel secondo tempo; ma anche sabato scorso abbiamo giocato un secondo tempo di forte pressione, a testimonianza della nostra ottima condizione atletica.

Tutto il reparto offensivo ha girato alla perfezione e di questo ne ha risentito l’intera squadra.
Sicuramente. Siccome il reparto avanzato è composto da persone d’esperienza, è ovvio che sia il reparto – diciamo così- più di categoria. Noi cercheremo di dare il nostro appoggio a livello organizzativo, ma insisteremo anche nel nostro impegno nella fase difensiva allo scopo di dare una mano alla difesa.

È una Vigor operaia, insomma, ma che sa essere anche bella e produttiva.