Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Urgente arrivare ad una soluzione pacifica della problematica dei 12 lavoratori LSU del Comune di Lamezia Terme.

Questa mattina una delegazione sindacale UIL è stata ricevuta dal Commissario straordinario Dr Alecci.
1.25K 0

Una protesta pacifica è stata attuata stamane, nell’androne del palazzo municipale di Lamezia Terme, dai dodici lavoratori comunali ex LSU/LPU che risultano ancora ad oggi privi di ogni tutela giuridica e sostentamento economico, a causa del mancato rinnovo dei loro contratti di lavoro.

Così come richiesto nelle dovute modalità, una delegazione della UIL-FPL è stata ricevuta dal Commissario Straordinario, dott. Alecci, in presenza del Segretario Generale e del Dirigente degli affari legali, illustrando le legittime richieste dei lavoratori che, rivendicano senza soluzione di continuità, la proroga del contratto di lavoro per l’anno 2018.

Pur avendo ricevuto tutte le rassicurazioni del Commissario Straordinario, che tra l’altro ha manifestato la propria convinzione e disponibilità a portare a soluzione nel breve tempo la problematica, la UIL-FPL ha sostenuto, e sostiene, che il combinato disposto dei Commi 223/224/225 della Legge 205/2017 (Legge di Stabilità) con il Decreto N°75/2017 (Decreto Madia) , consentono tranquillamente la ri-contrattualizzazione dei 12 lavoratori ex LSU/LPU del Comune di Lamezia Terme.

Considerato che i tempi della burocrazia”, sottolinea la nota firmata dai responsabili sindacali, Bruno Ruberto e Francesco Iemme, “ spesso non coincidono con le esigenze materiali di madri e padri di famiglia, che improvvisamente si sono trovati privi di ogni forma di sostentamento, pertanto disponibili a continuare ad oltranza la protesta, al momento pacifica, la stessa UIL-FPL chiede urgentemente un incontro con S.E. per derimere e risolvere in tempi brevi la problematica evidenziata.