Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Utilizzare al meglio i medici in servizio nelle guardie mediche per averne grossi vantaggi per la sanità calabrese

La riflessione e le proposte in un documento presentato da Igor Colombo, Portavoce regionale di Forza Nuova Calabria
420 0

“Cosa si intende fare per quei medici in servizio presso le guardie mediche che sono ormai in attesa di essere stabilizzati da diversi anni?”

E’, questo , uno dei punti di richiesta inoltrata al neo Commissario alla Sanità al Dott. Massimo Scura da parte di Igor Colombo, Portavoce regionale di Forza Nuova-Calabria, nel mentre si è in attesa – aggiunge – di quel tanto provvidenziale quanto indispensabile sblocco del turn-over nel settore sanità in Calabria che andrebbe a dare, attraverso nuove assunzioni più ossigeno negli ospedali calabresi in affanno per carenza di medici ed infermieri scongiurando cosi chiusura e ridimensionamenti di vari reparti”.

In ottica del raggiungimento del massimo risparmio, sarebbero proprio i medici in servizio nelle guardie mediche ad offrire un solido contributo.

“Ricordo che l’assunzione di un medico convenzionato”, prosegue Igor Colombo, “già inserito nelle graduatorie costa all’Azienda, e quindi al servizio sanitario regionale, dieci volte meno rispetto ad un medico neo assunto.

L’odioso Piano di Rientro negli ultimi anni ha portato solo tagli di servizi e prestazioni, smantellamento di ospedali e ridimensionamenti di reparti, tutto questo operato nell’ottica del risparmio e mi chiedo il perché con lo sblocco del turn-over non si possa già procedere con una soluzione interna che porterebbe sicuri vantaggi economici e di prestazione a tutto il sistema, andando a rendere operativi tutti quegli ambulatori di guardia medica sull’intero territorio calabrese”.

Su questo Chiedo la massima attenzione sia da parte del Commissario alla Sanità Dott. Scura e sia al Governatore della Regione On. Mario Oliverio, il quale in quest’ultimo periodo pare mostri la sua attenzione alla sanità con progetti di legge volti alla creazione di un’unica azienda regionale ,con obiettivi tesi all’effettivo risparmio e funzionamento del sistema sanitario tutto da vagliare e verificare, mentre con questo provvedimento da noi di Forza Nuova suggerito, dopo lo sblocco del turn-over si potrebbe ottenere un risultato indirizzato al potenziamento di questi presidi sanitari storici e di stretto collegamento con l’utenza, andando anche ad applicare la legge cosi come è avvenuto in altre regioni d’Italia”.