Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La Polifonica Aulos alla riscoperta degli autori musicali calabresi

Domenica 13, dalle ore 20.30, atteso Concerto nel suggestivo Atrio Verdi del Centro storico di Lamezia / Sambiase
967 0

È più che sicuro … non c’è bisogno che giuro

Con questo improvvisato slogan apripista, ci si cala subito nell’atteso Concerto offerto dall’affermata Polifonica Aulos di Lamezia Terme, diretta dal Maestro Rosa D’Audino, concerto che ritorna ad essere ospitato nel cuore del centro storico di Lamezia / Sambiase e, precisamente, in quello scenario naturale, squisitamente suggestivo, qual è l’Atrio Verdi. È sicuro, infatti, che tale evento – in programma per domenica prossima con inizio alle ore 20.30 – andrà a fare breccia tra gli amanti della buona musica, soprattutto quando fa un passo commovente tra i ricordi, andando “alla riscoperta degli Autori calabresi” (che è anche il titolo del concerto).

Tra il misticismo di un ambiente, come l’Atrio Verdi, che richiama come per incanto le paradisiache serate vissute dai padri Benedettini che ivi erano di casa essendo lì vissuti per un certo periodo del pre 1200, il coro e l’orchestra dell’Aulos andranno a riproporre brani di Autori famosi, figli di Calabria, sicuramente rappresentanti di una musica “colta” che, come aveva avuto modo di scrivere Francesco Cilea:

È essenzialmente un <discorso> e come tale dev’essere spontaneo, chiaro ed espressivo, deve persuadere, essere a suo modo eloquente: capace, cioè, di suscitare nel cuore umano una vibrazione emotiva, vigorosa e duratura

Il Concerto avrà due momenti: la prima parte sarà dedicata agli autori calabresi di musica “colta”, dal ‘500 ai primi del ‘900; La seconda agli autori di quella musica che nasce insieme alla civiltà umana e con essa si sviluppa nel corso dei secoli, tramandata oralmente da generazione in generazione, ovvero, la musica di tradizione, che affonda le sue radici nell’anima del popolo e nel ritmo eterno della natura, nella voce del mare, nel suono del vento tra le foglie, nel cuore e negli affetti … (Rosa D’Audino).

Rosa D'Audino

Dal 1999, anno di nascita per iniziativa del Maestro Rosa D’Audino, la Polifonica Aulos si è posta all’attenzione di importanti palchi non solo calabresi ma anche nazionali.
I numerosi ed applauditi Concerti hanno fatto il giro per lungo e per largo dell’Italia, partecipando anche ad eventi e riconoscimenti musicali sia in Italia che all’estero. Tra l’altro, si è esibita in Vaticano, davanti al Santo Padre Giovanni Paolo II e poi davanti a Benedetto XVI.

Un curriculum, quello della Polifonica Aulos, che è anche un significativo pezzo di storia ed un profumatissimo fiore all’occhiello appuntato sul frac  della musica e della cultura in genere.