Quali sono i vantaggi del direct mail marketing per le aziende?

Quali sono i vantaggi del direct mail marketing per le aziende?

L’email, lo strumento che più di tutti ha fatto storia nel modo di comunicare e ancora oggi risulta essere una scelta strategica all’avanguardia per raggiungere il proprio pubblico.

Uno strumento che nasce nel 1972 e a 50 anni di vita rimane una costante all’interno di ogni planner di marketing che si rispetti.  Dunque, un’azienda con una chiara visione dei propri obiettivi non deve farne a meno.

Come sostiene 7 Eyes agenzia specializzata nella Direct Mail Marketing, essa è a tutti gli effetti una sorta di “passaporto digitale”.

Ovvero?  In mezzo secolo di attività è andata diversificandosi , costruendo 4 grandi gruppi d’insieme:

  • Email Personali;
  • Email transazionali;
  • Email Pubblicitarie;
  • Newsletter;

Ma cos’è realmente il DEM?

Che cos’è il direct email marketing?

Con il termine direct email marketing si intende dunque quell’insieme di attività che sono finalizzate alla creazione di testi e messaggio che hanno lo scopo di promuovere un prodotto od un servizio con l’obiettivo principale di aumentare l’awarness del brand.

Il direct mail marketing è ancora utile?

La campagne di marketing diretto sono un tipo di promozione destinato a permettere alle aziende  di comunicare con il proprio pubblico in target. Secondo studi recenti il 49 % dei clienti ha dichiarato di voler ricevere email promozionali dai loro brand preferiti su base settimanale, mentre al contrario l’80% dei professionisti nella vendita al dettaglio indica l’email come uno dei principali fattori di acquisizione e fidelizzazione dei propri clienti. Di per sé questi numeri già dimostrano la sua efficacia.

Ma non basta. Nel dettaglio  il DEM apporta vantaggi perche:

La comunicazione è  personalizzata

A differenza di altri mezzi  di comunicazione online ed offline, questo servizio può essere personalizzato al 100%  in base ai dati degli utenti. Difatti è possibile inviare email segmentando in base a geolocalizzazione, età, sesso e alla abitudini di acquisto. Più la mail risulta personale, più l’utente è interessato e invogliato a leggerla e compiere la call-to-action proposta.

Si ottengono risposte veloci ed immediate

Questa strategia porta con sé un enorme vantaggio: avere una risposta immediata da parte del proprio target e dunque ottenere ottimi risultati in un breve lasso di tempo.

Attenzione però! E’ necessario che il primo passaggio sia lo studio di un’adeguata strategia,altrimenti sarà tutto nullo e vano.

I risultati che si ottengono sono facilmente misurabili

Ormai è chiaro. Grazie all’email marketing è possibile  inviare una grande quantità di messaggi ed in poco tempo. E proprio per questo motivo è necessario che ogni azione venga monitorata a dovere. In questo caso quello che conta di più sono i c.d. “tassi di apertura”, ovvero gli indici che mostrano quante persone hanno letto la mail e quanti hanno compiuto l’azione richiesta.

Monitorarli non è difficile. Alcuni tool dedicati alla DEM come Mailchimp o Sendinblue forniscono report in tempo reale. Provare per credere!

Come funziona il direct mail marketing?

Lanciare una campagna di direct mail marketing è molto simile al processo digitale: l’unica differenza è il metodo di distribuzione.  Se è vero che ogni azienda studia la propria strategia, è anche vero che esistono delle best practies che potrebbero aiutare. Quali sono?

Definizione degli obiettivi

Avere un obiettivo chiaro in mente all’inizio della campagna rende più facile prendere decisioni più avanti nel processo

Conoscere il proprio pubblico

Non ci stancheremo mai di ripeterlo:  lo studio del proprio target è fondamentale.

Affinché una campagna abbia successo è necessario percepire e capire cosa piace agli interessati e personalizzarla di conseguenza. Bisogna pensare ai loro bisogni e come essi si “sposano” con gli obiettivi.

Creare una mail list dedicata

La mailing list per un’azienda è qualcosa di complesso ma essenziale. Può essere definita come un organismo in continuo divenire che nel tempo deve evolvere e puntare all’espansione. Incrementare  il proprio database vuol dire aver raggiunto tutto (e continuare a farlo) il proprio pubblico e dunque averlo trasformato in cliente fidelizzato.

Impostare una CALL-TO-ACTION efficace

Uno degli elementi più importanti di un’azione di mail marketing è l’invito all’azione. Questo è il motivo per cui determinare in anticipo il proprio obiettivo è così importante: si deve essere in grado di dire al cliente perché ci siamo presi il tempo per inviare loro il messaggio e cosa dovrebbero fare. Una buon CTA attira l’attenzione ed è come dire…. memorabile. Più si incuriosisce e si invoglia l’utente, più questo farà “click” volentieri.

In conclusione dunque, un’azienda nella strategia di comunicazione volta all’acquisizioni di contatti, nonché la loro fidelizzazione finale, dovrebbe sempre inserire una campagna di direct mail marketing!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.