Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Vigor Lamezia: gettate le basi per un futuro da grande Società

Interessante intervista al dinamico Direttore Sportivo biancoverde, Fabrizio Maglia
1.09K 0

Dalle domande, ma principalmente dalle risposte spiattellate con tranquilla determinazione da Fabrizio Maglia, direttore sportivo della Vigor Lamezia Calcio, nasce subito fuori l’immagine di una Società che non solo vuole rimanere nel settore professionistico nazionale, quanto impegnandosi a farlo sapendo di poter contare di una base solida, garante, professionale.

Ovvero, non tanto una squadra solo con la sbagliata idea di poter competere con squadre che hanno speso fior di quattrini senza aver pensato però al proprio futuro (nella maggior parte dei casi), quando con una organizzazione specificatamente e rigorosamente professionale.

Intanto, però, quali garanzie può offrire questa squadra a pochi giorni dall’inizio del campionato? Una domanda rivolta a più voci nel corso della conferenza stampa settimanale e che offre a Maglia il destro e il pretesto per dire tutta la realtà, chiara e tonda, ma con grandi speranze proiettate sul futuro.

Io credo che, per quello che è la realtà e con le casse societarie permettendo, il lavoro che è stato fatto è un lavoro ottimo e lo dico non per portare acqua al proprio mulino.

E’ normale”, prosegue il diesse, “ che tutte le squadre siano migliorate; è normale che sapevamo di essere potuti andare incontro a qualche deficit in questo gruppo. Non dimentichiamo che rappresentiamo una realtà economica (ma non mi riferisco soltanto a quanto riguarda l’aspetto societario, ma proprio nel contesto – Città) abbastanza difficile, seria ed il tutto non fa che commentarsi da solo.

Si può fare qualche esempio: gli abbonati, ad oggi, della Vigor Lamezia e gli abbonati delle altre piazze a noi vicine, sono così suddivisi: Reggio ha superato quota 2000 abbonati; Catanzaro 1600; a Lamezia abbiamo staccato soltanto 21 abbonamenti ! tutto questo la dice lunga su quelle che sono le possibilità attuali che offre questo nostro territorio; e la Società biancoverde non è altro che l’espressione di questo territorio.

C’è da aggiungere, inoltre, che l’accetta della Lega Pro Unica ha comportato, e comporta, un aumento di budget complessivo superiore ad oltre il 20% e che c’è stato bisogno, e ci sarà bisogno, di nuove figure professionali obbligatorie imposte dalla Lega; così come ci sono ingaggi che sono stati equiparati alla vecchia C1 . Quindi, c’è stato uno sbalzo anche di ingaggio minimo in aumento e le tasse hanno anche esse una voce superiore a quelle dell’anno scorso.

Il budget di quest’anno della Vigor Lamezia (quando parlo di budget parlo di spesa complessiva della gestione annua di questo sodalizio) è di un 20% e oltre superiore di quello dell’anno scorso.

Ribadisco che questo gruppo è stato costruito in maniera capillare, secondo quel che le casse societarie permettevano.

Dove non riusciremo ad arrivare con quella forza economica che hanno le altre piazze, cercheremo di arrivare con l’organizzazione, con i sacrifici, con la rabbia e con le idee che sicuramente non ci mancano.

(—) La barzelletta secondo cui noi interverremo sul mercato a gennaio è una cosa che a me – capo dell’area tecnica – non appartiene, perché se io devo intervenire, lo faccio subito, senza aspettare a gennaio.

Con il budget che mi è stato assegnato, più di quello che ho fatto, non avrei potuto fare.

Sia chiaro, una buona volta per tutte: non voglio più sentire dire che la Società interverrà sul mercato.

Se il Presidente, ammettiamo, vi avrebbe riferito che arriverà dal mercato un altro giocatore, bene; ora aspetto che lo comunichi anche a me.

D.-         Cambiamo argomento, Direttore. Ricordo che proprio da questa sala stampa un dirigente manifestava la sua certezza che lo stadio D’Ippolito sarebbe stato abilitato per giocare le partite interne addirittura dal 17 agosto; poi si spostò tale data al 25 agosto. Ora circolano delle voci secondo cui nemmeno per il 7 settembre se ne parlerà. Cos’è successo ? Cosa manca ancora ?

R.-          Ci hanno chiesto di apportare ulteriori modifiche; ma nel periodo di Ferragosto, come capirete, è cosa non facile. Comunque, la Società si sta prodigando. Aspettiamo con fiducia.

Sul finire della conferenza stampa, Fabrizio Maglia comunica una iniziativa adottata dalla Società e che dimostra come si vogliano fare le cose per bene per essere Società – pro nel vero senso della parola.

Maglia ce la illustra così:

Da quest’panno la Vigor Lamezia inizierà a fare esperienza con un minimo di foresteria, ove porteremo 12/13 unità distribuite tra le varie squadre del settore giovanile, di fuori Regione, perché s’è capito che una Società che vuole affrontare un panorama calcistico professionistico deve costruire le sue basi affinché resti qualcosa dentro, in quanto non può andare sempre alla ricerca di giovani dagli altri.

Se riusciremo a costruire qualcosa di buono, tanto di guadagnato.

Abbiamo cercato per la prima volta di darci un’organizzazione anche di scouting regionale, portando nel nostro gruppo Franco Parisi, ex responsabile scouting della Reggina Calcio per oltre un ventennio.

Di più abbiamo da quest’anno un responsabile tecnico che guiderà il lavoro di tutti gli allenatori nel settore giovanile, che è Luigi Vrenna, fino allo scorso anno nel Crotone Primavera e con ottimi risultati.

Ogni anno da questo settore deve nascere qualcosa di importante per la prima squadra, fermo restando poi che i tecnici, o chi gestisce in genere l’area tecnica della prima squadra, devono dare fiducia a questi giovani.

Io credo che il lavoro intrapreso già da qualche anno sia importante per avere una grossa struttura nel settore giovanile, che finora è stata limitata al circondario di Lamezia Terme ma che da quest’anno allarga i propri orizzonti, sperando che si possano ottenere grossi frutti.