Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Calabria: Proteggi Italia, D’Ippolito (M5S) annuncia l’arrivo di “quasi 116milioni e altre risorse” contro il dissesto idrogeologico

162 0
Calabria: Proteggi Italia, D’Ippolito (M5S) annuncia l’arrivo di “quasi 116milioni e altre risorse” contro il dissesto idrogeologico

«Nel piano Proteggi Italia, presentato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte insieme ai ministri Sergio Costa e Barbara Lezzi, a favore della Calabria sono destinati quasi 116milioni di euro e consistenti risorse aggiuntive, al fine di prevenire il dissesto idrogeologico e rafforzare la messa in sicurezza delle aree a rischio». Lo afferma, in una nota, il deputato del Movimento Cinque Stelle Giuseppe d’Ippolito, della commissione Ambiente, che sottolinea: «Proteggi Italia è il più importante provvedimento della storia repubblicana contro il dissesto del territorio. A riguardo abbiamo stanziato in tutto circa 11miliardi per il triennio 2019-2021, che potranno essere utilizzati nell’immediato». «In Calabria – prosegue il deputato – esiste un altissimo rischio idrogeologico, di cui i governi precedenti non si sono mai preoccupati, nonostante le evidenze, i fatti di cronaca, i danni e i pericoli. Abbiamo insistito perché la nostra regione avesse una risposta vera e concreta dell’esecutivo, anche per quanto, come Movimento Cinque Stelle, avevamo sempre detto, non soltanto nelle campagne elettorali. Con questo piano straordinario voluto dal Movimento Cinque Stelle, il governo del cambiamento – rimarca il parlamentare – risponde alle esigenze dei cittadini, superando diverse norme confuse e l’assoluta mancanza di coordinamento degli anni scorsi. Tra l’altro viene istituito il Nucleo operativo di supporto, cioè una struttura di tecnici per aiutare il Commissario di governo, cioè il presidente della Regione». «Grazie alle misure definite, ci saranno – conclude D’Ippolito – opere subito cantierabili e interventi fondamentali nell’emergenza, nella prevenzione, nella manutenzione e nel rafforzamento della governance».