Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La giunta calabrese non poteva cambiare l’autorità di gestione

Un tavolo tecnico per gestire i fondi UE, lo chiede Nesci
,
628 0

Avevamo ragione sull’abuso della giunta regionale di centrodestra, che con un semplice verbale allegato a propria deliberazione modificò nello scorso luglio l’Autorità di Gestione del vecchio Por Calabria, forzando la mano anche rispetto alle osservazioni scritte del dirigente generale del Dipartimento per la programmazione nazionale e comunitaria, Paolo Praticò. Adesso Giacomo Mancini junior, allora responsabile come assessore, deve spiegare tutto ai calabresi.

Lo dichiara la deputata M5s Dalila Nesci, in seguito alla risposta della Commissione europea a una specifica interrogazione di vari parlamentari Ue del Movimento Cinque Stelle, promossa da Laura Ferrara. Nesci aveva denunciato subito il caso, con un’interrogazione alla presidenza del Consiglio, esposti a procura e Corte dei conti e un intervento in commissione Politiche dell’Ue davanti al sottosegretario Graziano Delrio. Poi il rafforzamento dell’azione di controllo insieme alla parlamentare europea Ferrara, cui la Commissione Ue, che non sapeva affatto del cambio dell’Autorità di gestione, ha precisato che «la giunta regionale ha violato l’articolo 22 del regolamento n.1828/2006.Nesci conclude:

È l’ennesima riprova della tempestività e fondatezza delle nostre denunce. Nel ribadire, come ha già detto la collega Ferrara, che sono purtroppo sospesi i pagamenti sul Fesr a favore del programma 2007-2013, evidenzio la necessità di un tavolo politico con il nuovo governatore regionale, per una gestione efficace dei fondi Ue.