Le seghe a nastro: cosa sono e come si possono utilizzare per lavorare il legno

Le seghe a nastro: cosa sono e come si possono utilizzare per lavorare il legno

La sega a nastro: cos’è

La sega a nastro costituisce una macchina la quale in considerazione della sua funzionalità viene attualmente impiegata nel fai da te ed anche in numerose attività professionali al fine di eseguire numerose lavorazioni su molteplici tipologie di materiali. La sega a nastro può infatti essere impiegata in modo ottimale in numerose applicazioni, a tal proposito sono reperibili in commercio molteplici tipologie di seghe a nastro aventi differenti misure e dimensioni.

Le dimensioni delle seghe a nastro e dei modelli presenti in commercio variano sostanzialmente in considerazione della diversa lavorazione, ovvero della destinazione d’uso nonché del differente materiale che si deve lavorare. La sega a nastro può infatti essere impiegata al fine di procedere al taglio di numerose tipologie di materiali fra i quali si possono citare il vetro, il cristallo, la plastica o anche il legno. La sega a nastro costituisce un ottimale strumento attraverso il quale lavorare il legno grazie alla sua versatilità e funzionalità.

Tali caratteristiche permettono infatti di lavorare su pezzi di legno aventi uno spessore o una lunghezza peculiare o comunque elevata. La principale differenza fra una sega tradizionale e una sega a nastro è appunto legata al fatto che quest’ultima non soffre delle limitazioni relative allo spessore o alla lunghezza del legno durante la lavorazione che si deve effettuare.

In considerazione della lavorazione che si deve effettuare si possono reperire in commercio le seghe a nastro aventi delle dimensioni rilevanti le quali sono adatte con riferimento alle lavorazioni nelle quali si devono lavorare dei pezzi di legno aventi grandi dimensioni oppure le seghe a nastro da banco o micro. Queste ultime in ragione della loro comodità e versatilità vengono ampiamente impiegate nelle lavorazioni del legno artigianali o fai da te.

La sega a nastro: perché è importante la scelta della lama in considerazione della specifica lavorazione che si deve eseguire

Come anticipato in precedenza si possono reperire in commercio molteplici tipologie di modelli di seghe a nastro, a tal proposito prima di procedere all’acquisto è necessario considerare la specifica lavorazione che deve essere eseguita al fine di acquistare il modello maggiormente congeniale alle proprie esigenze e necessità. A tal proposito prima di procedere all’acquisto è necessario considerare un elemento fondamentale rappresentato dalla lama da taglio. Si possono infatti reperire in commercio molteplici tipologie di lame da taglio.

La produzione lame per segatrici a nastro e la produzione lame a nastro per legno (https://www.crocoblade.com/) in diverse tipologie è frutto della necessità di poter scegliere la lama ideale in considerazione dello specifico taglio, ovvero della lavorazione sul legno che si deve eseguire. Fra le lame maggiormente apprezzate per la loro qualità e la loro durata si possono citare le lame Crocoblade. In linea generale le lame larghe reperibili in commercio presentano una flessibilità inferiore ed una durata di utilizzo maggiore rispetto alle lame strette. Le lame strette viceversa sono particolarmente indicate nel caso in cui si debbano eseguire delle lavorazioni sul legno particolarmente complesse. Le lame strette sono infatti in quest’ultimo caso maggiormente indicate in quanto permettono durante le operazioni di taglio del legno di realizzare delle curve con dei raggi inferiori.

La sega a nastro: quale è la sua struttura e come si può utilizzare per lavorare il legno

La sega a nastro presenta una struttura a castello nella quale si trovano due diversi volani, uno nella parte inferiore della sega a nastro ed uno nella parte superiore. Il volano presente nella parte inferiore è collegato al motore della sega a nastro e sostanzialmente funge da basamento della sega a nastro. Il volano presente nella parte superiore della sega a nastro permette invece di regolare l’altezza della sega a nastro in considerazione delle proprie esigenze e necessità così da poter procedere alla sostituzione della lama da taglio mettendo quest’ultima in tensione

Una volta che si è proceduto all’applicazione della lama da taglio e al suo tensionamento in sostanza la sega a nastro può essere utilizzata al fine di lavorare il legno in modo ottimale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.