Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Occupato il dip salute dai lavoratori della Campanella

Chiedono risposte concrete ad Oliverio.Solidarietà dal consigliere regionale Mangialavori.
,
528 0

Un gruppo di lavoratori ex Fondazione Campanella si sono incatenati ed hanno occupato questa mattina gli uffici del dipartimento salute della Regione Calabria in via Buccarelli a Catanzaro. Chiedono ovviamente risposte sul loro futuro dopo la firma del decreto di estinzione da parte del prefetto Latella, le dimissioni del presidente Falzea e soprattutto le lettere di licenziamento partite da alcuni giorni che avranno effetto dal prossimo 10 aprile. “Le soluzioni ci sono – dichiara un dipendente del polo oncologico a nome di tutti – ci chiediamo perché non si cerchi di attuarle. Speriamo ma non siamo convinti sia positivo. Dopo molte parole attendiamo atti concreti soprattutto da parte del governatore Oliverio. La nostra sarà una occupazione permanente, anche notturna. Da qui non ci muoveremo fino a quando non avremo risposte”.

Solidarietà ai lavoratori della Fondazione Campanella viene espressa dal consigliere regionale Cdl Giuseppe Mangialavori, che aggiunge: MANGIALAVORI GIUSEPPESiamo vicini ai dipendenti e alle loro famiglie in questo momento così difficile della loro vita, nel quale a rischio sono il posto di lavoro e le condizioni di tranquillità e serenità. Si tratta di personale altamente professionalizzato che ha svolto uno straordinario ruolo nell’assistenza di pazienti colpiti da patologie di gravissima entità. La Fondazione Campanella è nata con i migliori auspici – aggiunge Mangialavori- e sarebbe dovuta diventare un Istituto di ricerca e cura nel campo oncologico ed in questo senso ha dispensato cure efficacissime a centinaia di calabresi, evitando anche il fenomeno della migrazione sanitaria.Questa esperienza, per i suoi profili scientifici e sociali- conclude Mangialavori- non può concludersi così. Chiediamo, pertanto, al Governo regionale di trovare al più presto una soluzione per non disperdere un patrimonio umano e professionale che è stato una ricchezza di questa regione.