Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Stilato il calendario dei prossimi Consigli Comunali

476 0

Consiglio comunale vuole riprendere il giusto ruolo che gli compete. Ed é per questo che é stata convocata dal Presidente del Consiglio Francesco Grandinetti  la conferenza dei capogruppo  la quale ha deciso, di concerto con il Sindaco Gianni Speranza, di programmare l’attività dei prossimi consigli comunali.

Si inizierà con quello di Lunedì 21 alle ore 11 per il proseguimento di quello interrotto la scorsa settimana per l’approvazione del bilancio consuntivo. Nel pomeriggio era già stato convocato in prima convocazione ed eventuale seconda per mercoledì 23 alle ore 11 per discutere l’articolo 25 con primo firmatario Massimo Cristiano sulla problematica del progetto “Due Soli”.

Giovedì mattina alle ore 10 é stato convocato un Consiglio Comunale aperto sulla problematica Sanità a Lamezia dove saranno invitati le organizzazioni sindacali del comparto  e della dirigenza medica, la RSU   dell’ospedale di Lamezia Terme e Soveria,  i dirigenti medici dei vari reparti, il comitato Salviamo la sanità del Lametino, il Tribunale del Malato. Saranno gradite le presenze di associazioni  e movimenti a difesa della sanità e di   chi fosse interessato alla problematica.
L’invito sarà esteso ai rappresentanti politici regionali e nazionali del Lametino ed ai sindaci del Lametino.

Altra problematica che sarà trattata nel consiglio aperto del 31 Luglio alle ore 16 sarà quella dei lavoratori dell’Infocontact così come richiesto dall’ordine del giorno votato all’unanimità nell’ultimo consiglio comunale e dall’art. 25 presentato dal consigliere Armando Chirumbolo.

“Nella conferenza dei capogruppo si é unanimemente deciso che il Consiglio Comunale non può rimanere fermo davanti ai problemi dei cittadini, ma deve far sentire la propria voce in maniera forte e determinante” sottolinea il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Grandinetti “questi Consigli comunali faranno da  apripista ai prossimi che avranno come oggetto altrettanti problemi seri e non più procrastinabili per il bene dei propri concittadini”