Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

M5S: Sul decreto missioni esclusa la Commissione Esteri

843 0

Che il M5S sia inviso a buona parte dei giornalisti italiani(e giocoforza alla stragrande maggioranza degli elettori che da essi viene informato), è cosa piuttosto lampante. Ma continuare a sostenere che il movimento di Grillo è un’accozzaglia di gente inutile e perdigiorno è intellettualmente disonesto: gli italiani, da quando i grillini sono in Parlamento, hanno per la prima volta, l’opportunità di sapere quanto viene deciso per loro perché qualcuno che in tempo reale glielo racconta finalmente c’è.
Anche oggi per esempio i parlamentari del gruppo hanno comunicato l’ennesima violazione di cui poco si sentirà parlare in tv e men che meno sulla stampa, definita dagli stessi «un’aberrazione che sancisce l’esclusività del governo sulla politica estera del paese».
Si tratta del nuovo ‘decreto missioni’ che, per l’occasione è stato abbinato al decreto terrorismo: in parole povere si è deciso di affidare l’esame della norma esclusivamente alla “commissione difesa e giustizia” escludendo “la commissione esteri” che è quella che da sempre analizza il decreto missioni.
L’anomalia è così palese che persino la maggioranza e il presidente della Commissione Esteri, che è Fabrizio Cicchitto, hanno sentito l’urgenza di scrivere alla Presidente Boldrini una lettera di protesta per segnalare l’infrazione.
cicchitto
«Non bastassero le continue violazioni al regolamento parlamentare per assecondare la sua necessità di avere sempre qualcosa da dire in TV al weekend, il nostro amato presidente è passato persino all’imposizione di nuove logiche in commissione» sostiene il M5S che conclude assicurando che nel pomeriggio in commissione «solleveremo il cosiddetto “conflitto di attribuzione” chiedendo che il decreto passi anche in commissione Affari Esteri».
E così, nel tragicomico regime del nuovo duce italico, l’opposizione resiste e, checché se ne dica, continua a fare il suo lavoro.
O almeno ci prova.