Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La Calabria ha contribuito con molti volontari al Meeting di Rimini

Un drappello di giovani studenti ed universitari hanno lavorato nei vari settori
799 0

ll meeting di Rimini ormai è una kermesse estiva consolidata, che nonostante la crisi riesce a macinare numeri di partecipanti e a rappresentare un momento di confronto aperto e culturale di alto livello.

In Italia è forse l’unico generato da un’esperienza di fede che si apre a tutti e a tutto, alle ideologie ancora esistenti, ma sopratutto alle esperienze, alle culture, ai drammi, alle speranze. Il titolo e l’attenzione di quest’anno, edizione numero trentacinque, non è poco in un’Italia in difficoltà, è “Verso le periferie del mondo e dell’esistenza.Il destino non ha lasciato solo l’uomo”.

Ovviamente noi non ci cimentiamo in commenti o cronache dei molteplici avvenimenti. Vogliamo solo registrare che da una periferia come la Calabria, un drappello consistente di giovani universitari e studenti sono andati a svolgere gratuitamente il lavoro dei volontari, avendo in cambio un prezzo contenuto per l’ospitalità e i pasti. Un gruppetto consistente dell’Università di Reggio Calabria, di quella di Cosenza e anche un numero significativo di studenti delle scuole superiori di Lamezia Terme e di altre zone della regione. Hanno iniziato sabato scorso e concluderanno domani la loro avventura. Chi ha venduto biglietti,libri, pulito, cucinato, distribuito volantini e materiale pubblicitario, insomma hanno fatto di tutto per contribuire allo svolgimento di questa ennesima edizione che apre la mente ed il cuore alle persone. Da una periferia geografia, la Calabria, ad un mondo ed una manifestazione che invita ad andare verso le periferie e scoprirle ogni giorno. Che aiuta i calabresi a non chiudersi e coltivare un collegamento ampio e ricco per un’apertura umana.