17 C
Comune di Lamezia Terme
lunedì, Aprile 12, 2021

Piccioni spieghi i risvolti dei 507.351,26 euro del “Progetto Chance” per integrare i rom

Riceviamo e pubblichiamo

Quando non si hanno valenti argomenti politici, parte il consueto e tendenzioso tormentone della  “scheggia di intolleranza contraria a tutto ciò che ha a che fare con l’integrazione e la multiculturalità”. Un mix di banalità l’articolo a mezzo stampa firmato dal consigliere Piccioni, che non cita MTL ma, per come riportato dalla Gazzetta del Sud di oggi, fa chiaro riferimento al nostro Movimento (il suo chiodo fisso siamo noi). Siamo fortemente contrari ai futili insegnamenti di chi ha contribuito a condannare i lametini a subire un piano di rientro economico decennale (Pre dissesto) da milioni e milioni di euro e, tra l’altro, ha riportato con particolare abilità a zero lo sport locale. Invece, sarebbe davvero molto utile avere risposte  da te, caro ex Assessore, sulla somma di 20.000 deliberata dalla tua Giunta Comunale ad personam a favore del deposto D. G. D’Ambrosio. A cosa sono serviti quei soldi ? Perché non ci aiuti a capire?  E sul “giallo” della maxi bolletta acqua da ben 15.000.000  euro sparita dai bilanci comunali cosa ci dici? Ed ancora, caro valente Consigliere Piccioni, sempre attento quando si tratta di affidare immobili comunali, sempre attento quando si parla di cooperative, ti vogliamo porre una domanda: quali ricadute hanno avuto, in termini di integrazione  i 507.351,00 euro  del progetto denominato  Chance per il servizio sociale e lavorativo per le famiglie rom, gestito negli anni dove tu eri assessore alle politiche sociali, progetto gestito da alcune cooperative sociali? Vorremmo sapere sempre da te che sei sempre attento a certe dinamiche, i risultati conseguiti in termini di integrazione e soprattutto perché questi soldi sono stati anticipati dal Comune per dei finanziamenti Cipe del 2004, finanziamenti che la tua Amministrazione ha chiesto in restituzione solo il 12/05/2015. In sostanza ,vogliamo capire se i soldi dei lametini sono stati usati al pari di un bancomat, oppure se sono serviti ad atro, visto che oggi grazie anche a queste “manovre” abbiamo avuto due effetti ovvero pre/dissesto economico e zero risultati in termini di integrazione, tranne che per le coop che con un sistema “legale” hanno intascato i soldi. Rispondi in nome dei principi di legalità e trasparenza che, a vostro dire, vi appartengono così tanto. Ti invitiamo poi a dimostrare con i fatti l’intolleranza attribuita a MTL, su un qualcosa che nemmeno conosciamo, e lo vogliamo ricordare a te, che, forse, non hai mai fatto una raccolta alimentare per gli italiani in vita tua, con particolare sensibilità non ha esitato ad organizzare una fruttuosa raccolta di generi di prima necessità per gli sfortunati terremotati di Norcia, recandosi direttamente in Umbria per la consegna e portando in alto in nome di Lamezia in tema di solidarietà. Certo, la nostra preoccupazione sale quando chi ha portato Lamezia a subire il “supplizio di Tantalo” sembra voler dettare le coordinate anche all’attuale Amministrazione Comunale, sintomi allergici si manifestano quando una parte della sinistra lametina sciorina il suo consueto inutile repertorio di banalità. Andate a raccontare la vostra morale e la vostra accoglienza (con i soldi altrui) ai tanti giovani lametini in attesa di un treno per abbandonare per sempre la loro terra, come i loro nonni, dato che dopo mille sacrifici si trovano senza opportunità in una regione che può, tra l’altro, vivere di turismo e agricoltura. Risorse mai pienamente sfruttate grazie alla “lungimirante” azione di chi ha governato Lamezia negli anni precedenti. Quello che preferiamo perdere completamente è la politica delle ciance, delle “coop rosse” e del (finto) libro “Cuore” in una città che ha uno dei più alti tassi di disoccupazione del Paese. Siamo e saremo sempre coerenti.

Coordinamento MTL Lamezia Terme

 

- Annuncio Pubblicitario-
- Annuncio Pubblicitario-

Gli articoli più letti

In Primo Piano