Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Data certa per le elezioni regionali. Lo chiede Anci Calabria giovani

Per voce del suo presidente Ambrogio che teme uno slittamento a primavera creando vantaggi per una cerchia ristretta
658 0

Ci sentiamo assolutamente mortificati da un governo regionale che ancora a distanza di mesi dalle dimissioni del presidente Scopelliti, non lascia intravedere la benché minima volontà di indire nuove elezioni.

Così esordisce il presidente dell’ Anci giovani Calabria Marco Ambrogio, esponente di spicco del Pd cosentino.

Oggi gli amministratori calabresi si aspettano che la regione abbia una guida stabile e ben salda nel più breve tempo possibile, a prescindere dal colore, destra o sinistra che sia. Non possono prevalere interessi particolari e di parte che continuano a mettere in secondo piano l’interesse principale dei calabresi. La nostra è una regione non governata. La spesa è ingessata, i fondi comunitari restituiti al mittente, la programmazione inesistente, la sanità al collasso così come l’emergenza ambientale con a capo la questione rifiuti.

Ecco perché bisogna “ritornare nel più breve tempo possibile al voto” per poter “programmare il prossimo futuro, magari rispettando proprio la data pensata dal ministro Lanzetta del 16 novembre”.

Ambrogio è convinto che un eventuale slittamento del voto alla prossima primavera gioverebbe solo a una

cerchia ristretta di persone volte alla conservazione di un potere che potrebbero vedere scemare. Mi auguro e ne sono certo che il presidente del Consiglio, a cui invierò una lettera riservata, possa indire a stretto giro le elezioni regionali che ridiano un governo di speranza e di cambiamento a un’intera regione che la speranza l’ha persa già da un po.