Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Prevenire le calamità naturali: gli avvisi sono stati dati da Madre Natura

È quanto sostiene in una nota Italia nostra: “Prevalga una volta per tutte il senso di serietà e di responsabilità. Tutti sono avvisati: Comune di Lamezia Terme, Regione Calabria”.
786 0

Si intervenga con serietà per la messa in sicurezza del nostro territorio

Ad avanzare tale accorata richiesta è il Responsabile Calabria Settore Ambiente di Italia Nostra, Giuseppe Gigliotti, che ha preso spunto dalla brutta paura avuta dai cittadini di Lamezia in occasione dell’ultima tempesta d’acqua che s’è abbattuta sabato scorso su Lamezia ed il lametino. Da qui un ulteriore, specifico invito: Quanto sta succedendo renda responsabili le forze politiche perché non si costruisca dove non si dovrebbe.

Già sono di per sé a rischio le abitazioni addossate alle pendici delle montagne o quelle troppo vicine alle sponde dei fiumi e tutto il costruito dove non si sarebbe dovuto e potuto costruire”.

Infatti, aggiunge Gigliotti avanzando tale interrogativo: “Ma si può ancora, dopo i tanti segnali di allarme e di pericolo parlare di calamità naturale quando la “ragionevolezza dell’imprevedibilità” è stata annullata nel tempo da tutta una serie di inascoltati appelli e denunce da parte delle numerose associazioni ambientaliste? Dovremmo noi, operatori d’interesse pubblico, chiedere i danni per “inascoltato allarme” e per “accondiscendenza” delle amministrazioni pubbliche verso soggetti portatori di singoli interessi”.

Dai rischi di natura ambientale diventano conseguenziali anche i rischi annessi e connessi agli interventi di ripristino di tutte quelle parti della natura che non sono state custodite adeguatamente, nonostante i vari e ripetuti appelli.
Italia Nostra insiste su tale evenienza e precisa testualmente:

La quantificazione dei danni porterà all’esborso di denaro pubblico che nell’intento di arginare, creerà ulteriori danni al territorio, tanto nessuno controlla, con la cementificazione degli argini e dei greti dei valloni, le muraglie di contenimento dei declivi montani, gli alveoli costretti da muri di cemento, e ironia della sorte invece che riconsegnare i luoghi a madre natura, gli stessi saranno ulteriormente sacrificati alla logica del profitto e visto che ci siamo agli interessi particolari di alcuni… in attesa del prossimo nubifragio o calamità. E, nell’attesa il governo vara lo “Sblocca Italia”.

Da tutto questo quadro di rischi, Italia Nostra lancia quindi un appello:

Prevalga una volta per tutte il senso di serietà e di responsabilità. Tutti sono avvisati: Comune di Lamezia Terme, Regione Calabria.